Mamma Sto Bene!
bambini gelosia

Le gelosia nei bambini: i consigli su come affrontarla

La gelosia è un’emozione che potrebbe entrare anche prepotentemente nella vita di tuo figlio. La sensazione potrebbe sorgere dall’arrivo di un nuovo fratellino, amico o compagno di classe. Una cosa semplice come una nuova bicicletta regalato per il suo amico potrebbe innescare quel fastidioso sentimento dell’invidia nel tuo bambino.

Faresti tutto il possibile per rimuovere quelle emozioni negative dal tuo bambino prima che prendano una brutta piega. Vediamo quindi da cosa nasce la gelosia nei bambini e come possiamo affrontarla con il primo semplice step, ossia quello di non incorrere negli errori tipici dei genitori che possono innescare la gelosia nel proprio bimbo.

Errori genitoriali che causano la gelosia nei bambini

La gelosia inizia nell’infanzia stessa in quanto un certo comportamento dei genitori potrebbe innescare la competizione tra i loro figli. Di seguito sono riportati alcuni dei peggiori errori dei genitori che possono causare la gelosia nei propri figli.

1. Viziare il bambino

Se si vizia il bambino con troppe coccole, potrebbe sentirsi invincibile… ma solo a casa. Quando un nuovo bambino entra in famiglia o quando incontra un amico che è più potente di lui, si sente insicuro. Vede il neonato o l’amico come la ragione per questo “affronto”, con conseguenze talvolta tragiche. Potrebbe soffrire di depressione quando non ottiene ciò che vuole sentirsi inferiore agli altri durante il suo percorso di crescita.

2. Protezione eccessiva

Iperproteggere il bambino e poi liberarlo dalle proprie cure da un giorno all’altro significa che lo stai lasciando all’improvviso nel vuoto totale delle emozioni. Potrebbe diventare riservato, timido ma anche aggressivo, portando alla gelosia quando vede un bambino sicuro di sé.

3. Genitori autoritari

Il controllo eccessivo è anche un altro grande errore commesso dai genitori, facendo così crescere la gelosia nei bambini. Stabilire regole e comportamenti rigidi senza spiegarne la causa influenzerà il bambino nel suo comportamento. Cresce con mancanza di autostima e si sente meno degno dei suoi fratelli o amici.

4. Confronto con gli altri

Un altro errore pericoloso dei genitori è quello di confrontare i loro figli l’uno con l’altro. I paragoni possono solo portare alla gelosia, alla rivalità e alla mancanza di autostima.

5. Competizione non salutare

Fare in modo che i bambini facciano la stessa attività e confrontare i loro risultati creerebbe una concorrenza malsana tra di loro. Un bambino può avere più talento rispetto all’altro, ma insistere sul fatto che eseguono la stessa attività con una precisione simile potrebbe rivelarsi sbagliato, portando a gelosia.

6. Ordine di nascita dei bambini

A volte i genitori possono (e devono, in molti casi) prestare più attenzione a un bambino in base al loro ordine di nascita. Ad esempio, il primo fratello potrebbe essere geloso della sua sorellina appena nata quando vede i genitori che le prestano più attenzione. Con l’arrivo del neonato, i bambini più grandi possono sentirsi detronizzati, il che potrebbe portare alla scomoda situazione della gelosia nel primo figlio.

Segni di gelosia nell’infanzia e nell’età adulta

Nell’infanzia, potresti notare i segni della gelosia quando i tuoi figli giocano tra loro. Sarà così comune che il bambino che è geloso potrebbe colpire l’altro giocando e si comporterà come se fosse solo un gioco.

Nell’età adulta, la gelosia è più ovvia quando parlano dell’altro e cercano di impedire il loro progresso.

Misure per affrontare la gelosia nei bambini

Prima di affrontare la gelosia di tuo figlio, assicurati di non essere geloso dei tuoi fratelli, amici, vicini o di chiunque altro. A meno che non lo rimuovi dal tuo sistema, non puoi gestirlo in modo efficace da tuo figlio. Ecco i modi per gestire la gelosia nei bambini:

1. Trasforma l’invidia in ambizione

Dare alle energie di tuo figlio una canalizzazione positiva è un ottimo modo per aiutarlo a ridurre i suoi sentimenti negativi e ad impegnarsi per obiettivi che lo arricchiscano e lo facciano sentire bene. Ad esempio, se il tuo bambino è triste perché il suo amico ha ricevuto buoni voti, incoraggialo e motivalo a studiare di più e ottenere voti migliori. Una volta che tuo figlio viene coinvolto nel tentativo di studiare, non si concentrerà su come dovrebbe superare qualcuno. Dirotterà la sua attenzione nella giusta direzione.

2. Ascolta

Nella maggior parte dei casi, il comportamento geloso e invidioso è radicato nel profondo. Ossia i bambini hanno un particolare problema o preoccupazione dietro tale comportamento. Parla con tuo figlio e conosci il motivo per cui è geloso di una persona in particolare e poi ascoltalo. Ci possono essere casi in cui il bambino può avere una bassa autostima ed una marcata insicurezza. Potrebbe non essere abbastanza sicuro dei suoi aspetti positivi, che potrebbero indurlo a manifestare gelosia nei confronti di qualcun altro.

3. Impara dai classici

Le storie e le favole classiche contengono molti messaggi morali che riguardano la gelosia, e anche se non li sottolinei, tuo figlio imparerà e che lo aiuteranno nelle fasi cruciali del suo sviluppo. Porta al tuo bambino più libri con la morale che parlano di qualità come essere d’aiuto, premuroso e con buone intenzioni in mente. Questo aiuterà il tuo bambino a capire che quello che sta facendo non è giusto.

4. Spiegare l’uso degli esempi

Un altro grande trucco per enfatizzare l’importanza di avere sentimenti positivi per tutti è quello di darti un esempio. Complimenta gli altri per il loro senso dell’umorismo, il buon comportamento o qualsiasi altra qualità che possano avere. Sii liberale in tali complimenti di fronte a tuo figlio, in modo tale che capisca che è normale farli e non lo stai privando di nessun privilegio, ma gli vuoi bene ugualmente e gli mostri concretamente cosa è una buona condotta verso il prossimo (e dunque automaticamente verso sé stesso).

5. Insegna a tuo figlio l’importanza della condivisione

I bambini tendono a nutrire rancore verso gli altri bambini senza motivo. In questo caso, insegna al tuo piccolo l’importanza della condivisione e della cura. Questo lo aiuterà a rimuovere ogni tipo di insicurezza. Prima o poi, scoprirai che tuo figlio si sta godendo la compagnia di un bambino che un tempo aveva invidiato.

6. Ama il tuo bambino

Non diciamo che non ami tuo figlio, assolutamente, ma questo è per sottolineare che ha bisogno di tutto l’amore e l’affetto che potrebbe ottenere durante questa fase della sua vita. Non importa quale sia la ragione, la guida dei genitori unita all’amore e alla cura può sempre sistemare le cose e renderle più rapide.

7. Ritirarlo dai confronti

Non confrontare le prestazioni di un bambino con l’altro, in quanto lo fa sentire svalutato. Un comportamento del genere potrebbe avere effetti anche duraturi nel tempo, e non è ciò che vogliamo accada al nostro bambino. Questi confronti faranno in modo che i bambini concludano che “Ami x più di me” nel caso di fratelli o “Tu pensi che sia migliore” magari nei confronti di un amichetto o compagno di scuola.

8. Non confrontare la scuola

Non confrontare mai i compiti scolastici, le pagelle e i punteggi dei test di un bambino con i suoi fratelli o amici. Non aiuteranno il tuo bambino a lavorare di più. Invece, alimentano il risentimento in loro.

9. Promuovi una forza unica in ogni bambino

Ogni bambino ama sentire dai genitori i loro punti di forza. Parlare di quella forza particolare nella quale il bimbo eccelle alimenterà la sua autostima. Dovresti promuovere una forza unica in ogni bambino per i loro interessi e il loro temperamento.

10. Rafforzare il comportamento cooperativo

È uno dei modi più semplici per liberare la gelosia nei bambini. Modellali in modo che si sostengano a vicenda. Offri loro i momenti per condividere, aiutare e lavorare insieme e valutare i loro sforzi. Ripeteranno questi comportamenti quando realizzeranno che vuoi che siano così.

Quindi, se noti che tuo figlio sia geloso dei bei voti del suo compagno di classe o perché il suo fratello maggiore ha appena preso una nuova bicicletta, siediti con tuo figlio e ricordagli i casi in cui ha ottenuto qualcosa nella vita e ne è stato premiato. Il tuo stretto coinvolgimento fa una grande differenza per lui.

Spero che il nostro post ti abbia dato una corretta comprensione su come affrontare la gelosia nei bambini!

Paola Accardi

Sono una mamma non a tempo pieno. Sono anche un'insegnante laureata in Scienze della Formazione Primaria. Dedico la mia vita ai bambini, non solo quelli miei, e per questo ho scelto di contribuire al progetto di MammaStoBene.com per aiutare tutte le mamme alle prese con le mille necessità che i bambini richiedono e fornire utili e pratici consigli riguardanti la cura e salute dei più piccoli.
Ho collaborato per anni come OSS in reparti di pediatria e neonatologia, entrando in contatto con la realtà sanitaria che riguarda i più piccoli; intrapresi gli studi per diventare infermiera pediatrica, poi sospesi per dedicarmi al lavoro. Grazie a queste esperienze ho conosciuto fantastiche persone che collaborano con me alla realizzazione degli articoli di questo sito e partecipano a un processo di informazione valida e affidabile per chiunque abbia perplessità su questo delicato argomento.