Mamma Sto Bene!
lyme bambini

Malattia di Lyme nei bambini: come si manifesta

La malattia di Lyme è un’infezione che è in realtà molto comune nei bambini di tutte le età. La malattia è spesso stagionale e si diffonde attraverso i morsi di zecca. Ma le zecche non causano la malattia.

Che cosa causa la malattia di Lyme nei bambini? Che cosa sentiresti e come ti sembra e come affrontarlo? Mammastobene risponde a tutte queste domande e altre informazioni sulla malattia di Lyme.

Cos’è la malattia di Lyme?

La malattia di Lyme è un’infezione batterica che si diffonde attraverso il morso della zecca, un parassita che si nutre di sangue. Il morso della zecca non causa l’infezione ma ne è il portatore. Sono i batteri Borrelia burgdorferi a causare l’infezione.

Il batterio utilizza la zecca come vettore per trasmettersi dagli animali agli esseri umani. Un bambino riceve la malattia quando viene morso da una zecca con i batteri Borrelia. La malattia ha preso il nome da una città chiamata Old Lyme negli Stati Uniti, dove la condizione è stata segnalata per la prima volta nell’anno 1977.

Quanto è diffusa la malattia di Lyme?

Secondo diversi studi di ricerca, negli Stati Uniti circa 300.000 casi di malattia di Lyme sono segnalati ogni anno. In Italia il numero di malati è nettamente minore, ma non assente.

Fattori che aumentano il rischio di malattia di Lyme nei bambini

Alcuni fattori di rischio possono esacerbare le possibilità di un bambino che contragga la malattia:

  • Stile di vita attivo all’aperto: le zecche preferiscono vivere in aree boschive, basse praterie e campi verdi. Se un bambino passa il tempo a giocare all’aperto, specialmente in un ambiente verde, allora è più a rischio di essere morso da una zecca.
  • Avere animali domestici a casa: gli animali sono inclini ad avere le zecche a causa della loro folta pelliccia. Una zeccapuò trovare la sua strada nella vostra casa attraverso il vostro animale domestico di famiglia.
  • Tipo di zecca: non tutti i tipi di zecche possono trasmettere i batteri. Ad esempio, diverse zecche trovate in Australia non portano i batteri Borrelia. Le zecche più comuni per trasmettere la malattia di Lyme sono zecca cervo con zampe nere e zecche occidentali con zampe nere che si trovano entrambe in Italia. Il numero di zecche cariche di batteri in una regione può variare dall’1 al 90%.
  • Stagione dell’anno: la malattia di Lyme è la più comune durante i mesi primaverili ed estivi. La trasmissione dei batteri è al suo apice tra aprile e ottobre.
  • La regione di residenza: la malattia di Lyme è più comune nelle zone temperate.
  • La malattia di solito si diffonde attraverso il morso della zecca acerba chiamata ninfa, anche se le zecche adulte possono anche trasmettere i batteri.
  • Secondo i Centri italiani per il controllo e la prevenzione delle malattie, un bambino può avere la malattia di Lyme quando la zecca si attacca al corpo per 24 ore. Tuttavia, gli esperti sostengono che i batteri possono infettare anche con una durata più breve. Quindi cerca i sintomi se vedi una zecca sul corpo del bambino.

Quali sono i sintomi della malattia di Lyme nei bambini?

I sintomi possono manifestarsi 2-30 giorni dopo il morso e apparire gradualmente con intensità crescente.

Sintomi del primo stadio:

Un segno unico e primitivo della malattia di Lyme è l’apparizione dell’eruzione ad occhio di bue. È un’eruzione cutanea con un centro di colore dal rosa scuro al rosso circondato da un anello dello stesso colore.

  • L’eruzione cutanea può apparire alcuni giorni o alcune settimane dopo essere stato morso da una zecca. Ha un diametro medio di 13 a 15 cm.
  • L’eruzione ad occhio di bue può non prudere e a volte si sente caldo o non può causare alcuna sensazione.
  • Può apparire in qualsiasi parte del corpo e non necessariamente nell’area in cui si trova la zecca.
  • L’eruzione cutanea è il primo indicatore che il bambino è stato morso da una zecca con i batteri della malattia di Lyme.

Sintomi del secondo stadio:

  • I sintomi assomigliano all’influenza ed emergono nell’arco di poche settimane o mesi dopo la puntura della zecca. Il sintomo più comune durante questo stadio è un mal di testa acuto.
  • Il bambino può avere una febbre bassa insieme a brividi.
  • Muscoli e articolazioni iniziano a dolere. Il bambino sperimenterà anche rigidità, come un torcicollo.
  • C’è una perdita di appetito e una costante sensazione di stanchezza. Il bambino diventa debole e letargico.
  • Linfonodi ingrossati.
  • Meningite, che è un’infiammazione delle membrane che coprono il cervello; altri problemi del sistema nervoso tra cui la paralisi di Bell, che è la paralisi dei muscoli facciali.
  • Infiammazione acuta dei muscoli cardiaci e aumento della frequenza cardiaca.
  • Infiammazione degli occhi
  • Problemi di pelle
  • Problemi al fegato come lo sviluppo dell’epatite.

Sintomi del terzo stadio:

  • I sintomi del terzo stadio della malattia di Lyme sono i più gravi ma si verificano solo quando si ignorano tutti i precedenti sintomi della malattia. Questi sintomi di solito compaiono mesi o addirittura anni dopo essere stati morsi dalla zecca.
  • Il bambino sviluppa l’artrite, che è una grave infiammazione delle articolazioni.
  • Una sensazione di formicolio costante e dolore agli arti.
  • Il bambino può sviluppare gravi problemi motori come coordinare diversi muscoli del corpo per eseguire un’azione.
  • Problemi con la parola e la memoria.
  • Uno studio di ricerca ha rilevato che la prognosi della malattia di Lyme comprende gravi problemi come i cambiamenti comportamentali e le scarse prestazioni a scuola. Nei casi più gravi, il bambino può sviluppare convulsioni.

I sintomi del secondo e del terzo stadio sono le complicazioni della malattia di Lyme che il bambino potrebbe avere se si ignora l’infezione. Lo stesso rash del toro dovrebbe avvisarti di portare il bambino da un medico.

Come viene diagnosticata la malattia di Lyme?

Il medico usa i seguenti passaggi per diagnosticare la malattia di Lyme nei bambini:

  • Controllare i sintomi: il medico controlla l’eruzione cutanea del bambino e la presenza di eventuali punture di zecche sul corpo. Ai genitori viene chiesto della routine quotidiana del bambino nelle ultime settimane o negli ultimi mesi per accertare se il bambino potrebbe essere stato morso da una zecca
  • Esame del sangue: l’esantema del toro può non comparire nel 20-25% dei casi di malattia di Lyme e in tali casi il medico dovrà fare affidamento su ulteriori analisi per una diagnosi accurata. L’esame del sangue verifica la presenza di batteri Borrelia e anticorpi contro di essa. Un controllo del sangue farà una diagnosi accurata della malattia.
  • I test diagnostici per la malattia di Lyme sono complessi e possono richiedere i servizi di un laboratorio specializzato.

Come viene trattata la malattia di Lyme?

Gli antibiotici curano la malattia di Lyme combattendo i batteri Borrelia burgdorferi. Gli antibiotici comuni prescritti per il trattamento sono amoxicillina, doxiciclina e cefuroxima. Un corso antibiotico orale di quattro settimane curerà la malattia.

Tuttavia, se la malattia viene diagnosticata nella seconda o terza settimana dopo l’insorgenza dei sintomi, il bambino dovrà sottoporsi ad altre quattro settimane di corso antibiotico. Ai bambini con complicazioni come problemi cardiaci e nervosi vengono somministrati antibiotici per via endovenosa insieme ad altri farmaci.

Prognosi della malattia di Lyme

I bambini trattati con antibiotici avranno una guarigione completa. Raramente ci sono conseguenze durature della malattia a meno che il bambino non sviluppi ulteriori problemi come quelli con il sistema nervoso e circolatorio.

Come prevenire la malattia di Lyme nei bambini?

Fermare i morsi di zecca è l’unico modo per prevenire la malattia perché i batteri non si diffondono da persona a persona. Ecco come puoi prevenire i morsi di zecca:

  • Vestire il bambino con indumenti a maniche lunghe quando si è all’aperto: quando si va nei boschi o nei giardini, vestire il bambino in modo tale che le mani e gli arti siano coperti. Una camicia a maniche lunghe e pantaloni possono impedire alle zecche di attaccarsi alla pelle.
  • Lega i capelli del tuo bambino e metti un cappello: le zecche non possono volare o saltare, ma possono strisciare su qualsiasi superficie. Se il tuo bambino ha i capelli lunghi, quindi legalo in una coda di cavallo stretta e ruotalo per adattarlo comodamente attraverso il cinturino del berretto. Impedisce ai capelli di entrare accidentalmente a contatto con rami e rocce dove potrebbe trovarsi una zecca.
  • Cammina attraverso una radura nel bosco: cammina su sentieri forestali con un boschetto circostante minimo. Riduce il rischio di incontrare una zecca.
  • Usa repellenti per insetti: se vivi in ​​un’area infestata dalle zecche, usa lo spray antiparassitario DEET al 10-30% per cospargerlo sugli indumenti del bambino prima di indossarli. È inoltre possibile utilizzare repellenti per insetti con il composto picaridina e IR3535. È più sicuro applicare repellenti per insetti sui vestiti che sulla pelle. Applicare i repellenti per insetti sui vestiti e lasciarli asciugare per diversi minuti dopo l’applicazione. Puoi anche usare un repellente per insetti sicuro per i bambini sulla pelle. Non usare mai repellenti per insetti contenenti composti di olio di limone eucalipto (OLE) e para-menthane-diolo (PMD) per bambini di età inferiore ai tre anni.
  • Controlla i tuoi animali domestici: gli animali domestici possono portare le zecche a casa. Pertanto, controlla i tuoi animali domestici per le zecche e fai sempre un bagno con uno shampoo anti-zecca e antiparassitario.
  • Controlla le zecche sul corpo: controlla il tuo bambino per eventuali zecche una volta che torni da aree infestate da zecche. I nascondigli comuni delle zecche sono pieghe della pelle come ascelle, pieghe di braccia e gambe, dietro le orecchie e luoghi in cui l’elastico dell’abbigliamento incontra il corpo. Controlla anche i capelli. Se una zecca morde il bambino ma non c’è una zecca sul corpo, il morso apparirà come una piccola area arrossata con al centro un segno di puntura.
  • Lavare i vestiti in acqua calda: immergere i vestiti in acqua calda per circa 15 minuti prima di lavarli dopo il ritorno dall’esterno. Può aiutare a rimuovere e uccidere qualsiasi zecca che striscia sui vestiti.
  • Il bambino può anche fare una doccia dopo il ritorno dall’esterno per rimuovere eventuali zecche distaccate dal corpo. Certo, se hai vestito il bambino in modo appropriato, non devi preoccupartene molto. Tuttavia, se trovi una zecca, devi immediatamente rimuoverlo.

Come rimuovere una zecca?

Se scopri una zecca sul corpo del bambino, segui questi passaggi per rimuoverlo:

  • Usa le pinzette a punta fine per afferrare la zecca il più vicino possibile al corpo. Se afferrate la zecca dalla sua pancia, allora potreste romperlo.
  • Una volta avuta una buona presa, tirare delicatamente la zecca verso l’alto con una trazione costante. Non strattonare o torcere la zecca perché potrebbe causarne la rottura.
  • La pressione farà sì che la zecca rilasci lentamente il morso. Sii paziente poiché potrebbe richiedere del tempo.
  • Se hai la zecca fuori dal corpo, ma si è in un certo senso sviscerata, allora l’apparato boccale sarà ancora attaccato al corpo. Utilizzare la pinzetta per rimuovere delicatamente l’apparato boccale. Se non si riesce a rimuovere il piccolo apparato boccale, va bene perché cadranno gradualmente.
  • Per uccidere eventuali germi, tamponare il sito con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol. Puoi anche lavare il morso con acqua e sapone e asciugare con un asciugamano pulito.
  • Non schiacciare la di zecca rimossa. Conservala in una busta sigillata o in un contenitore pieno di alcol e portala dal medico. Il medico può controllare se la zecca è del tipo che può diffondere la malattia di Lyme.
  • Una volta che il tuo dottore ha terminato la valutazione, assicurati che la zecca sia morta prima di buttarla via.

Non usare rimedi casalinghi come l’applicazione di vernice per unghie, vaselina o calore sulla zecca. Non allentano la morsa della zecca e possono indurre a scavare saldamente nella pelle. Un set di pinzette a punta fine è lo strumento migliore per rimuovere la zecca.

La malattia di Lyme può potenzialmente causare complicazioni, ma ciò accade solo se si ignora l’eruzione cutanea iniziale. Prevenire la malattia è facile poiché tutto ciò che devi fare è evitare il vettore. Essere attenti alle zecche e consultare immediatamente un medico per essere morsi da una zecca sono i modi migliori per proteggere il bambino dalla malattia di Lyme.

Paola Accardi

Sono una mamma non a tempo pieno. Sono anche un'insegnante laureata in Scienze della Formazione Primaria. Dedico la mia vita ai bambini, non solo quelli miei, e per questo ho scelto di contribuire al progetto di MammaStoBene.com per aiutare tutte le mamme alle prese con le mille necessità che i bambini richiedono e fornire utili e pratici consigli riguardanti la cura e salute dei più piccoli.
Ho collaborato per anni come OSS in reparti di pediatria e neonatologia, entrando in contatto con la realtà sanitaria che riguarda i più piccoli; intrapresi gli studi per diventare infermiera pediatrica, poi sospesi per dedicarmi al lavoro. Grazie a queste esperienze ho conosciuto fantastiche persone che collaborano con me alla realizzazione degli articoli di questo sito e partecipano a un processo di informazione valida e affidabile per chiunque abbia perplessità su questo delicato argomento.