Mamma Sto Bene!
metodo bradley

Il metodo Bradley, in cosa consiste e cosa è

Il metodo Bradley, fu creato negli anni ‘40, dal Dr. Robert A. Bradley (1917-1998), un ostetrico americano che aveva al suo attivo oltre 23.000 nascite (oltre il 90% con metodo naturale).

Questo metodo, è caratterizzato da un approccio naturale alla nascita, e comprende la partecipazione attiva del padre del bambino.

L’obiettivo principale è quello di evitare la somministrazione di farmaci, a meno che non sia necessaria.

Il metodo Bradley, insegna a mangiare bene e a fare attività fisica durante la gravidanza, inoltre mette a conoscenza le future mamme riguardo tecniche di rilassamento (come la respirazione profonda). Questo metodo viene solitamente insegnato nel corso di 12 settimane sia alla madre che al padre (o un’altra persona che funge da “coach” di parto) ed ha lo scopo di affrontare tutti gli aspetti del travaglio e del parto naturale insieme a problemi comuni che sorgono durante la gravidanza e in seguito durante la fase immediatamente successiva al parto.

Cosa rende unico questo metodo

Gli studi che riguardano metodi di nascita naturali come il metodo Bradley, hanno scoperto che i benefici associati alle nascite naturali possono includere:

  • riduzione dei rischi associati all’epidurale (come un parto prolungato, pericolose alterazioni di pressione sanguigna, forti mal di testa e danni permanenti ai nervi),
  • rischi ridotti associati a cesarei (come infezioni, cicatrici e sanguinamento eccessivo),
  • maggiore coinvolgimento per il padre del neonato,
  • tempi di recupero più rapidi dopo il parto,
  • un’esperienza molto più coinvolgente tra madre e neonato,

Attenersi a una dieta naturale e sana durante la gravidanza e poi allattare il neonato dopo il parto offre anche numerosi benefici, tra cui una migliore funzione immunitaria per il bambino, un minor rischio di allergie, una protezione contro la depressione postpartum per la mamma, e una relazione genitore-bambino più stretta.

Benefici del metodo Bradley

  1. Sottolinea l’importanza di una dieta sana durante la gravidanza

Una dieta salutare durante la gravidanza può ridurre il rischio di complicazioni di parto, rendere la gravidanza più piacevole e persino ridurre il dolore durante il parto. Importante, quindi, non solo per la donna ma anche per il bambino.

  1. Può aiutare a ridurre l’ansia e il dolore durante il parto naturale

Il rilassamento è una delle chiavi del Metodo Bradley, mantenere i livelli di dolore più bassi possibili evitando il panico e il peggioramento delle tensioni muscolari aiuta a ridurre lo stress. Le tecniche di respirazione profonda e di “rilassamento progressivo”, le posizioni del parto, la musica rilassante e la meditazione sono tutti comunemente usati per aiutare la madre a sentirsi calma e a proprio agio. La respirazione è un aspetto importante di questo metodo perchè aiuta la mamma ad accettare il dolore piuttosto che averne paura. Il parto naturale, usando le tecniche del Metodo Bradley, può essere fatto anche a casa.

  1. Rischi associati all’epidurale

Il metodo Bradley elimina la lunga lista di rischi associati all’epidurale i cui effetti collaterali sono:

  • aumento di pressione sanguigna,
  • forti mal di testa e ronzio nelle orecchie,
  • intorpidimento e perdita delle funzioni muscolari,
  • difficoltà a muoversi e camminare,
  • problemi digestivi, tra cui nausea  e vomito,
  • problemi di minzione.

Oggi, più di una donna su quattro ha un parto cesareo. Il principale problema associato a questo tipo di parto è che non consente il passaggio dei batteri da madre a figlio, cosa che invece avviene durante il  parto naturale, mentre il bambino passa attraverso l’apertura vaginale. I batteri che il bambino riceve dalla madre aiutano a colonizzare immediatamente il suo intestino e a formare il microbioma e il sistema immunitario, sviluppando anche una resistenza ai batteri e una protezione contro le infezioni immediate  e le allergie.

  1. Informa e coinvolge il Padre / Partner

Qualcosa che rende il Metodo Bradley in qualche modo unico è che, anche il padre del bambino è molto coinvolto nella nascita. Le lezioni si concentrano sull’informazione, preparazione,  e insegnamento al padre su come giocare un ruolo attivo nella nascita.

  1. Insegna ai nuovi genitori l’importanza dell’allattamento al seno

L’allattamento al seno è così benefico per il bambino poiché è carico di sostanze nutritive. Fornisce anticorpi trasmessi da madre a figlio che aiutano a proteggere il neonato da infezioni virali e batteriche.

Metodo Bradley e metodo Lamaze

I due metodi hanno molto in comune, anche se ci sono alcune differenze:

  • Lamaze non prevede sempre una nascita naturale, mentre il Metodo Bradley predilige la nascita naturale,
  • le lezioni del metodo Bradley iniziano intorno al quinto mese di gravidanza, le lezioni di Lamaze, invece, cominciano quando si avvicina la nascita,
  • l’apprendimento del metodo Bradley è quindi sostanzialmente più  impegnativo e tende a durare più a lungo rispetto a Lamaze, che offre alle coppie l’opportunità di frequentare solo una o due lezioni, se lo desiderano.

In conclusione il metodo comprende

  • Alimentazione in gravidanza e cambiamenti fisici
  • Eventuali complicazioni durante la gravidanza
  • Parto naturale
  • Il ruolo fondamentale del padre
  • Il travaglio e le tecniche naturali per ridurre il dolore
  • L’allattamento al seno

Letto dalle mamme