Mamma Sto Bene!
neonati freddo protezione

Come proteggere i neonati dal freddo, ecco perché coprirli bene

Neonati e freddo non vanno d’accordo: infatti il periodo più temuto da ogni mamma è l’inverno: il freddo e i malanni stagionali sono infatti peggio del nemico pubblico numero uno, soprattutto quando parliamo di neonati e bimbi piccoli.

Le infezioni respiratorie virali, inclusi raffreddore e influenza, raggiungono il loro picco in inverno e proprio per questo motivo vogliamo darti questi semplici consigli pratici per respingere i germi e aiutare a mantenere il tuo bambino il più sano possibile.

Il tuo piccolo rischia più un raffreddore o l’influenza in inverno?

Il rischio maggiore viene da virus respiratori come quelli che causano raffreddori e influenza, in inverno. Ricordati che la stagione influenzale in genere ha il suo apice da dicembre a febbraio. Ciò aumenta la probabilità che tutti i membri della famiglia entrino in contatto con qualcuno che è malato e potenzialmente contagioso.

Mamma, stai quindi attenta a nonni raffreddati e zie che tossiscono, chiedi gentilmente di evitare il contatto con il piccolo.

Molti comuni virus invernali vivono dispersi nell’aria, quindi se il tuo bambino si trova a contatto con qualcuno che è malato, può facilmente prendere il malanno. Inoltre, le persone che prendono un raffreddore o hanno l’influenza sono in genere contagiose prima di sviluppare sintomi. Quindi è bene tenere il bambino lontano da chiunque mostri sintomi quali tosse, raffreddore o altro.

Come puoi evitare che il tuo bambino si ammali in inverno?

L’inverno  è un grande incubo per tutte le mamme e noi ti suggeriamo queste strategie per combattere influenza e raffreddore nei più piccoli.

Lavati sempre le mani

Il lavaggio regolare delle mani è il modo più semplice ed efficace per eliminare i germi del raffreddore e dell’influenza. Lavati accuratamente le mani (almeno 20 secondi di lavaggio con acqua e sapone) e spesso, anche quando torni a casa, dopo aver pulito il naso che cola di un bambino e prima di preparare il cibo. Chiedi a chiunque si prenda cura del tuo bambino, comprese le babysitter e gli asili nido, di fare attenzione anche al lavaggio delle mani.

Lava le mani del tuo bambino

Lavati regolarmente anche le mani del tuo bambino, specialmente prima di mangiare e quando torna a casa dall’asilo o da una gita. Se hai altri bambini, ricordati che la situazione può degenerare in fretta. Fai lavorare lavarti le mani.

Nota: non è necessario pagare un extra per saponi antibatterici. In effetti, la comunità scientifica consiglia di evitare il sapone antibatterico, molto meglio acqua e sapone normale. Infatti i saponi antibatterici possono avere effetti negativi sulla salute a lungo termine.

Porta con te un disinfettante per le mani

Per le volte in cui il sapone e l’acqua non sono disponibili, usa un disinfettante per le mani che contiene almeno il 60% di alcool. Quindi pulisci le mani e quelle del tuo bambino il prima possibile.

Lavare ciucci e giocattoli

È normale che i bambini mettano quasi tutto in bocca, quindi pulisci regolarmente il caro ciuccio e i giocattoli, specialmente se altri bambini giocano con loro.

I bambini malati devono stare a casa

Se il tuo bambino è all’asilo, tienilo a casa lontano da quelli sani. Molte strutture richiedono che un bambino con febbre, influenza, vomito, diarrea o un’infezione agli occhi rimanga a casa e questa è una policy assolutamente necessaria per tenere tutti i piccoli sani. Se noti bambini chiaramente malati all’asilo, parla con i responsabili dell’asilo per far rispettare le regole.

Fai vaccinare il tuo bambino

Puoi aiutare a proteggere tuo figlio da alcuni virus e batteri semplicemente assicurandoti che le sue vaccinazioni siano aggiornate e effettuate.

Il raffreddore

Il tuo bambino avrà un raffreddore ad un certo punto. Purtroppo per quanto tu voglia evitare questo evento, un raffreddore o un’influenza sarà inevitabile. Quindi mamma, preparati e stai serena perchè riuscirai a gestire tutto nel modo migliore, fidati. Il sistema immunitario dei bambini è “immaturo”, e questo li rende più suscettibili agli oltre 200 virus diversi che causano il raffreddore comune. Inoltre, il tuo bambino, esattamente come tutti i bambini del mondo, ama toccare tutto mentre esplora il mondo. Tutto ciò che tocca finisce nella sua bocca, che è il posto migliore per i germi che si fanno strada nel suo corpo.

Attenzione, mamma: stai in allerta per i primi due mesi. Prima che il tuo bambino abbia avuto il suo primo giro di vaccinazioni, è fondamentale avere tutte le difese. La prima cosa che puoi fare in questo periodo è tenere il bambino lontano da luoghi affollati come centri commerciali e negozi di alimentari.

Mantieni il bambino coperto quando siete nei luoghi pubblici

Se hai superato i due mesi e vuoi andare a fare un giro di shopping al centro commerciale, tieni il tuo bambino nel passeggino con una coperta sottile sopra l’apertura. Questo lo aiuterà a prendere sonno (o almeno lo speriamo per la tua sessione di shopping in relax). Inoltre questo impedirà agli estranei di essere tentati di dare una sbirciatina o, peggio ancora, un tocco!

Avere sempre con sé salviette disinfettanti e disinfettante per le mani è un ottimo modo per essere sempre preparati anche quando si è in giro. I germi possono vivere fino a cinque ore su cose come i carrelli della spesa, quindi prendi l’abitudine di pulire le cose. Se non sei in grado di lavarti le mani, un piccolo disinfettante per le mani può fare molto.

Allattare al seno quando possibile

Se puoi allattare il tuo bambino è fantastico! Gli studi dimostrano che i bambini allattati al seno in modo esclusivo per almeno sei mesi hanno meno probabilità rispetto ai bambini nutriti con latte artificiale di avere raffreddori e infezioni all’orecchio e alla gola. È piuttosto sorprendente, in realtà. Gli anticorpi del tuo corpo vengono trasportati attraverso il latte materno, il che dà al tuo piccolo una linea di difesa aggiuntiva. Sarà un modo tutto tuo di proteggerlo. Se non sei in grado di allattare, non ti preoccupare, succede a molte donne e non ci sono problemi. Ci sono infatti tantissime altre cose che puoi fare  per proteggere il tuo bambino.

 

Letto dalle mamme