Mamma Sto Bene!
droga adolescenti

Abuso di droghe negli adolescenti: trattamento e prevenzione

Tutto inizia con alcuni “innocui tiri di erba”. O un po ‘di “ecstasy” ad una festa. E da lì di solito è in discesa a meno che non intervenga.

Agli adolescenti piace sperimentare. E una delle cose che vogliono provare quando sono al liceo sono le droghe. Secondo le Nazioni Unite, l’iniziazione al mondo del consumo illegale di droghe avviene durante l’adolescenza. Qui ti spieghiamo come prevenire l’abuso di droghe negli adolescenti e cosa dovresti fare in caso di abuso di droghe.

Definizione di abuso di droghe

Un farmaco può essere un farmaco di prescrizione che si usa per il trattamento di una condizione medica. Un farmaco può anche essere una sostanza narcotica illegale come marijuana, cocaina ed eroina.

Quando una persona diventa abituata a prendere droghe illegali, si chiama abuso di droga. L’abuso di droghe è una malattia del cervello recidivante che porta all’uso compulsivo di droghe, indipendentemente dalle conseguenze negative. L’abuso di droghe è quando qualcuno:

  • continua a usare abitualmente i farmaci prescritti, molto tempo dopo che avrebbe dovuto smettere di usarli. Esempi di abuso includono l’uso di prescrizioni false per procurarsi antidolorifici o l’uso di farmaci destinati a qualcun altro.
  • acquista droghe illegali o narcotici come marijuana, cocaina, ecstasy e altre droghe sintetiche per uso personale.
  • dipende da farmaci soggetti a prescrizione medica per il regolare funzionamento.
  • mostra sintomi di astinenza dopo aver interrotto l’uso di detto farmaco.
  • consuma più del dosaggio prescritto di farmaci.
  • è quasi sempre sotto l’influenza di una droga illegale.
  • L’uso eccessivo di droghe ha conseguenze negative e porta a comportamenti dannosi nel lungo periodo.

Fatti e statistiche sull’abuso di droghe adolescenti

Una persona su quattro che usa droghe nell’Europa centrale e orientale ha meno di 20 anni. Ecco alcuni dati e statistiche più allarmanti sull’abuso di droghe in tutto il mondo.

  • La cannabis o la marijuana è la droga illecita più comunemente usata negli adolescenti negli Stati Uniti.
  • Il consumo di droga tra gli adolescenti di età compresa tra i 15 ei 19 anni è una preoccupazione crescente a livello globale.
  • La maggior parte delle morti per overdose negli Stati Uniti sono dovute all’abuso di overdose di farmaci soggetti a prescrizione medica e non all’uso di droghe illecite. Il 60% degli adolescenti che usano impropriamente i farmaci da prescrizione li prendono da amici e parenti che sono destinati a usarli.
  • Gli adolescenti, che si sono comportati male in ambito accademico, avevano quattro volte più probabilità di aver usato marijuana.
  • Negli Stati Uniti, è probabile che gli studenti delle scuole superiori usino la marijuana almeno una volta, e il 64% di loro afferma di aver usato farmaci da prescrizione ottenuti da un amico o un familiare.

Droghe comunemente utilizzate da adolescenti

Di che tipo di droghe fanno uso gli adolescenti di solito?

In questa sezione, ti diamo una panoramica dei farmaci tipici che gli adolescenti potrebbero mettere le mani su.

1. Cannabinoidi

I cannabinoidi come la marijuana e l’hashish sono i tipi di droga più comunemente usati, grazie alla loro ampia disponibilità. La cannabis è coltivata in quasi tutti i paesi del mondo ed è anche usata in medicina per il trattamento degli spasmi muscolari causati da sclerosi multipla, nausea indotta dalla chemioterapia, morbo di Crohn e disturbi convulsivi. .

2. Narcotici

I narcotici sono potenti composti psicoattivi con proprietà che inducono il sonno. I narcotici comuni a cui gli adolescenti possono mettere le mani includono eroina, morfina, codeina, ossicodone (Oxycontin) e idrocodone (Vicodin).

3. Farmaci soggetti a prescrizione

Gli antidolorifici prescritti sono forse i farmaci più facilmente accessibili per un adolescente con un amico o un parente che ha una prescrizione per loro. Additiv, Ritalin, anfetamine, medicine per il raffreddore e la tosse, tranquillanti e antidolorifici da prescrizione come il Vicodin e l’ossicodone sono i farmaci che i giovani probabilmente cercheranno.

Mentre un adolescente dipendente dalla sensazione di “sballo” può prendere deliberatamente un eccesso di questi farmaci da prescrizione, alcuni adolescenti possono finire per assumere troppi a causa della mancanza di informazioni sui loro effetti collaterali.

4. Sedativi

I farmaci sedativi sono spesso usati per trattare il disturbo d’ansia e avere una proprietà che induce il sonno e dunque tratti l’insonnia. I farmaci sedativi comunemente usati includono barbiturici come Amytal e Seconal. Oltre a questi, altri farmaci possono anche contenere proprietà sedative che deprimono il sistema nervoso centrale, rendendo la persona letargica o estremamente rilassata e sonnolenta.

5. Antidepressivi

Gli antidepressivi sono pensati per avere un effetto calmante sulla persona e possono persino indurre il sonno se assunti in dosi più elevate. Di solito, non si diventa dipendenti da queste medicine come si farebbe con narcotici o cannabinoidi. Tuttavia, è facile sviluppare una dipendenza da questi farmaci, che possono alterare leggermente la struttura del cervello.

Gli antidepressivi comunemente prescritti comprendono escitalopram, citalopram, fluoxetina, sertralina, paroxetina e venlafaxina.

6. Allucinogeni e farmaci dissociativi

Come suggerisce il nome, questa classe di farmaci provoca allucinazioni, che sono percezioni alterate della realtà della persona. L’LSD è l’allucinogeno più comunemente usato e viene reso disponibile illegalmente nei locali, nei pub e in altri luoghi simili. Altri allucinogeni includono mescalina, psilocibina (funghi magici), DXM, salvia divinorum e PCP (polvere d’angelo).

7. Droghe in discoteca

Le droghe da discoteca sono spesso consumate con alcol. Questi farmaci contengono metanfetamina, che è una sostanza che crea dipendenza e ha effetti gravi a lungo termine. Ecstasy, ketamina, LSD e droghe dello stupro come Rohypnol e GHB sono le droghe comuni che i ragazzi possono mettere sulle loro mani.

Se il tuo medico ha prescritto farmaci menzionati nell’elenco sopra per tuo figlio, assicurati che non assuma più del dosaggio prescritto. Se non sei diffidente verso questo tipo di prpblematiche, potrebbero finire per abusare di droghe.

Perché gli adolescenti prendono droghe?

A tutti i ragazzi piace socializzare, adattarsi e andare alle feste. Ma non tutti fanno droghe, anche se la maggior parte di loro beve e altri fumano. Allora perché gli adolescenti prendono droghe? Ecco i dieci motivi principali per cui un adolescente potrebbe abusare di droghe.

1. Per adattarsi

La pressione dei pari è forse la causa principale dell’abuso di droga tra gli adolescenti. Il bisogno di un adolescente di adattarsi, di appartenere a un gruppo particolare e il bisogno di essere freddi come gli altri del gruppo possono spingerli a prendere droghe.

2. Alterare le proprie percezioni

Quando un adolescente prende una droga che crea dipendenza, lui o lei sperimenta una sorta di sballo a causa dell’eccesso di dopamina e di altri ormoni per ‘sentirsi bene’ rilasciati dal cervello. Gli adolescenti tendono a prendere più droghe per ripetere quella sensazione di “sballo” e alla fine diventano dipendenti da loro.

3. Perché è bello

Essere un tossicodipendente non è affatto bello. Ma alcuni adolescenti pensano che sia bello prendere droghe, ubriacarsi e fumare. Tali idee sbagliate sono spesso il risultato di pressioni da parte dei coetanei e anche effetti negativi dei media tradizionali in cui le celebrità o figure influenti vengono viste usando droghe.

4. Sperimentare

Gli adolescenti sono molto curiosi e quasi sempre vogliono provare qualcosa di nuovo. Questo è uno dei motivi per cui l’adolescenza è il momento in cui la maggior parte delle persone è iniziata nel mondo della droga e dell’alcool! La maggior parte degli adolescenti vuole provare come ci si sente a fare il pieno di droghe e quando gli piace, continua ad usare suddette droghe. Prima che lo sappiano, sono dipendenti dalla sostanza e non hanno il controllo di sé stessi.

5. Perché sono annoiati

La noia e la mancanza di eccitazione nella vita possono anche spingere l’adolescente a provare la droga o l’alcol. Se gli amici di tuo figlio scoprono che un’attività normale è noiosa, potrebbero essere tentati di provare qualcosa di più eccitante o “cool”, come assumere droghe, portare con te il tuo bambino.

6. Esercitare la propria indipendenza

L’indipendenza è una delle cose che gli adolescenti vogliono esercitare alla loro età. L’indipendenza combinata con un giudizio errato può portare a scelte sbagliate che implicano l’assunzione di droghe e l’indulgere in altri comportamenti dannosi.

7. Fuga dal dolore

L’abuso di droghe è spesso il risultato di un dolore – fisico o emotivo. Se il bambino ha dolore fisico, può diventare dipendente dagli antidolorifici, portando ad abusi. Le droghe sono anche utilizzate per far fronte a problemi in casa, conflitti tra genitori o abusi domestici, abusi sessuali o bullismo.

Alcuni adolescenti che soffrono di depressione, disturbi d’ansia e altri disturbi legati allo stress tendono ad assumere droghe per sfuggire al dolore.

8. Per impressionare qualcuno

Gli adolescenti che cercano di impressionare un membro del sesso opposto possono inclinarsi a bere e ad assumere droghe. A volte i ragazzi adolescenti prendono droghe o bevono più di quanto possano contenere per impressionare qualcuno. Per loro, potrebbe trattarsi di essere “abbastanza uomo” per gestire qualcosa di forte come l’alcol o i narcotici.

9. Sentirsi “grandi”

Gli adolescenti non sono maturi come gli adulti e non godono dei privilegi che fanno gli adulti. Nel tentativo di sentirsi ‘adulti’ o come adulti, gli adolescenti iniziano a bere e ad assumere droghe.

10. Ribellione

A volte, gli adolescenti si drogano solo per ferire i loro genitori e renderli arrabbiati e depressi. Potrebbe iniziare come un tentativo una tantum di insegnare ai genitori una lezione. Ma prima che gli adolescenti lo sappiano, sono dipendenti dalla sensazione di “sballo” data dalla droga.

Qualunque sia la ragione per assumere droghe, gli adolescenti che iniziano a usare droghe illecite presto sono più a rischio di diventare tossicodipendenti da adulti. La tossicodipendenza è pericolosa in più di un modo. Scopri dopo.

Pericoli dell’abuso di droghe

L’uso eccessivo di farmaci può avere solo effetti negativi sul benessere generale dell’individuo. L’abuso di droghe porta a problemi di salute fisica e mentale a lungo termine. I pericoli dell’abuso di droghe tra adolescenti includono:

1. Scarsa sviluppo cognitivo

L’adolescenza è un momento in cui la persona attraversa cambiamenti fisici e intellettuali. L’uso eccessivo di droghe illecite in un’età così vulnerabile può avere un effetto dannoso sul cervello e può compromettere la capacità del bambino di funzionare normalmente.

L’abuso di droghe può ostacolare il corretto sviluppo del cervello interferendo con le connessioni tra i neurotrasmettitori e il cervello, instillando abitudini nocive e malsane nel cervello e inibendo lo sviluppo della capacità del bambino di percepire le cose.

L’abuso di droghe minimizza anche la capacità della persona di provare piacere e influenza la memoria.

2. Dipendenza

L’uso ripetuto di droghe da parte degli adolescenti può portare a dipendenza. L’uso di determinati farmaci può attivare il centro di ricompensa nel cervello. Quando ciò accade ripetutamente, la risposta del cervello al farmaco cambia e impedisce alla persona di esercitare il controllo sull’urgenza di assumere il farmaco.

Mentre è vero che alcune persone sono più vulnerabili di altre quando si tratta di dipendenza, gli studi hanno affermato che le possibilità di una persona di diventare tossicodipendenti sono maggiori se iniziano a prendere i farmaci nella fase iniziale della vita . Detto questo, la genetica, i fattori ambientali, lo stress, i traumi fisici o l’abuso e altri fattori possono anche contribuire alla tossicodipendenza degli adolescenti.

3. Problemi emotivi

L’uso eccessivo di droghe maschera la presenza di problemi di salute mentale come depressione, disturbi d’ansia, sbalzi d’umore, tendenze suicide e schizofrenia. Uno studio ha evidenziato un legame tra i sintomi depressivi e l’inizio del consumo di stupefacenti tra gli adolescenti.

4. Cambiamenti fisiologici

L’abuso di droghe da parte dei teenagers può aumentare il rischio di malattie coem ictus e malattie cardiache. L’uso ripetuto di alcuni farmaci può portare alla lisciviazione del calcio, che può rendere le ossa fragili.

5. Modifiche comportamentali

L’abuso di droga tra gli adolescenti aumenta il rischio di problemi comportamentali e può contribuire allo sviluppo di ansia sociale, pensieri suicidi e aggressività. Se l’adolescente si droga per spingere i confini o ribellarsi ai genitori, il suo comportamento può peggiorare.

E, se diventano dipendenti dalla droga, il bambino può anche iniziare a mentire, rubare e essere segretissimo riguardo alle sue attività.

6. Comportamento sessuale rischioso

Farmaci come LSD, ecstasy e altri sedativi e allucinogeni hanno un modo per cambiare le percezioni della persona. Stanno anche dormendo e spesso impediscono all’adolescente di pensare alle conseguenze delle loro azioni. Gli adolescenti che si dedicano alle droghe sono a più alto rischio di contrarre malattie trasmesse sessualmente (STD), che possono portare alla sterilità e anche all’HIV.

Le adolescenti sono a rischio di gravidanza precoce e di abusi sessuali, specialmente nelle feste in cui è in offerta Rohypnol.

7. Problemi di apprendimento

Secondo uno studio, esiste la possibilità che l’abuso di droghe possa portare a difficoltà di apprendimento. L’uso ripetuto di farmaci influenza sia la memoria a lungo termine che a breve termine del bambino e influisce anche sulla capacità dell’individuo di apprendere successivamente nella vita.

8. Pericolo per la società

Un tossicodipendente è un pericolo per sé e per la società, in quanto può comportarsi male e diventare aggressivo o violento, quando è sotto l’influenza della droga. La dipendenza dal farmaco può spingere la persona al comportamento antisociale, che implica il furto, la menzogna e l’uso della violenza solo per mettere le mani sulle loro droghe.

Sospetti che il tuo adolescente stia prendendo droghe, ma non ne è sicuro? Continua a leggere per sapere come identificare un problema di droga negli adolescenti.

Segni di abuso di droghe da parte di un adolescente

Quando un adolescente assume droghe occasionalmente o una volta in una luna blu, il suo comportamento potrebbe non essere fuori dall’ordinario. Ma se l’adolescente ha abusato di droghe, ci sono segni definitivi che indicano il problema. Alcuni dei segni comuni includono:

  • Occhi iniettati di sangue
  • Perdita di interesse nelle attività quotidiane
  • Pupille dilatate
  • Inattività fisica
  • Povera igiene e aspetto personale ridotto
  • Appetito insolito, frequenti morsi della fame, mangiare o sgranocchiare qualcosa troppo spesso
  • Insolitamente stanco
  • Diventa lunatico, ridendo senza motivo, e mostrandosi eccessivamente ansioso
  • È più misteriosi circa le proprie attuità, evita il contatto visivo e le conversazioni faccia a faccia
  • Coprifuoco non rispettati, troppo tempo passato fuori casa
  • Cambiamenti nell’atteggiamento
  • Cercare più farmaci per il dolore del necessario o usare antidolorifici anche quando non è necessario
  • Depressione e apatia generale, isolamento
  • Aumento dell’odore corporeo, odore dei vestiti
  • Cambiamenti nella routine del sonno

Prestare attenzione a questi segni all’inizio per evitare che il bambino formi una dipendenza da farmaci o altre droghe simili. Nel caso in cui l’adolescente sia già diventato dipendente dalla droga, puoi aiutarlo a uscire dalla dipendenza attraverso la riabilitazione e altre opzioni di trattamento.

Trattamento e riabilitazione

Dipendenza da droghe e dipendenza è una malattia e può essere trattata con interventi tempestivi e riabilitazione. L’entità del trattamento dipende da quanto i farmaci hanno cambiato il cervello dei ragazzi. Il tempo necessario per uscire dalla dipendenza varia da persona a persona, a seconda della risposta al trattamento.

Il trattamento efficace per la tossicodipendenza si concentra su:

  • disintossicazione – un processo che elimina tutte le tracce del farmaco dal corpo
  • consulenza comportamentale
  • farmaci, in caso di abuso di oppioidi
  • trattamento di qualsiasi co-occorrenza di disturbi mentali o comportamentali
  • follow-up a lungo termine per monitorare l’adolescente e prevenire le ricadute
  • Ricorda che non esiste un trattamento unico per la tossicodipendenza e la dipendenza. Il medico può raccomandare una o una combinazione delle seguenti opzioni di trattamento per trattare un adolescente con problemi di droga.

1. Approccio comportamentale

Questi consentono all’adolescente di partecipare attivamente al trattamento e al programma di recupero, migliorando nel contempo la capacità del bambino di resistere alla tentazione di assumere il farmaco. Gli adolescenti possono aderire alle seguenti opzioni di trattamento con questo approccio.

La terapia di gruppo è una forma di programma di sostegno tra pari che li aiuta a raggiungere l’astinenza. Le terapie di gruppo sono guidate da terapisti cognitivi comportamentali addestrati che rafforzano i cambiamenti positivi attraverso il supporto e gli incentivi per stare lontano dai farmaci. Tuttavia, questo tipo di trattamento comporta anche il rischio che l’adolescente venga allontanato dall’obiettivo dell’astinenza da altri membri del gruppo.

La terapia cognitivo-comportamentale  è un approccio individuale che si concentra sull’insegnare l’adolescente ad anticipare i problemi e sviluppare strategie di coping che funzionino. Questa terapia aiuta l’adolescente a guardare i lati positivi e negativi del consumo di stupefacenti e li aiuta a sostituire il comportamento negativo con quelli positivi.

La terapia motivazionale di miglioramento (MET) è un approccio basato sull’intervista che si concentra sull’incoraggiare gli adolescenti a partecipare al trattamento e ad astenersi dai farmaci. Il trattamento inizia con una valutazione della motivazione dell’adolescente a partecipare alla terapia per smettere di fumare. Questo è seguito da sessioni individuali con il terapeuta che si concentrano sull’educare l’adolescente sull’importanza del trattamento e motivandolo a partecipare.

La gestione delle situazioni contingenti utilizza premi immediati per apprezzare e incoraggiare comportamenti positivi. Questo trattamento consiste nel distribuire incentivi a basso costo come coupon, biglietti per il cinema o buoni in contanti in cambio del raggiungimento di un obiettivo durante il trattamento per resistere all’impulso di assumere droghe.

2. Intervento familiare e terapia

Questo approccio sottolinea l’importanza di coinvolgere i membri della famiglia tra cui genitori, fratelli e amici per sostenere l’adolescente nel prendere a calci l’abitudine alla droga. Le terapie basate sulla famiglia si concentrano anche su altri problemi significativi come conflitti familiari, problemi di comunicazione e problemi come problemi di salute mentale e disturbi dell’apprendimento che possono influenzare anche la famiglia.

Terapie sotto questo approccio includono il seguente:

La terapia comportamentale familiare è una terapia collaudata che ha prodotto risultati positivi nel trattamento di adulti e adolescenti. La terapia combina la gestione della contingenza e la modifica del comportamento per affrontare l’abuso di sostanze e altri problemi comportamentali. L’adolescente e uno o entrambi i genitori devono partecipare al processo di trattamento, discutere e scegliere il corso ideale di trattamento dall’elenco dei trattamenti basati sull’evidenza per combattere la dipendenza da droga.

In breve con la terapia strategica familiare è probabile che i problemi di un membro della famiglia derivino da conflitti familiari o interazioni familiari malsane. Per un periodo di 12-16 settimane, il consulente lavorerà sulla comprensione di ciascun membro della famiglia e lavorerà sul cambiamento dei loro modelli di interazione negativa. Questo trattamento funziona per gli adolescenti che hanno sviluppato problemi legati alla droga a causa di problemi familiari.

La terapia familiare funzionale si concentra sulla premessa che il funzionamento di una famiglia determina il comportamento degli individui in esso. La terapia utilizza tecniche comportamentali per affrontare interazioni familiari non salutari, problemi di comunicazione e modelli comportamentali individuali che possono aver contribuito al problema della droga dell’adolescente.

La terapia familiare multidimensionale è un approccio terapeutico basato sulla comunità che si concentra su adolescenti ad alto rischio con abuso di sostanze e problemi di condotta. Questo sistema funziona sulla promozione della competenza della famiglia in collaborazione con il sistema scolastico e della giustizia minorile. Questa terapia si è dimostrata efficace nel reintrodurre i delinquenti giovanili con un problema di droga, di nuovo nella società.

La terapia multisistemica è anche una terapia familiare e basata sulla comunità che funziona meglio con adolescenti con problemi di abuso di droghe, e coloro che sono inclini a comportamenti aggressivi o violenti. Il terapeuta guardare i problemi di abuso di sostanze, in termini di atteggiamento dell’individuo verso l’uso di droghe, l’ambiente familiare, l’atteggiamento di amici, la sottocultura nel quartiere, e le prestazioni del teen a scuola, o la mancanza di esso.

3. Farmaci per le dipendenze

I farmaci sono considerati efficaci laddove l’adolescente è dipendente da oppioidi, nicotina e alcol. Tuttavia, non ci sono farmaci approvati dalla FDA per trattare la tossicodipendenza negli adolescenti. Inoltre, i farmaci non aiutano a trattare la dipendenza da cannabis, cocaina e metanfetamina negli adolescenti.

Alcuni dei farmaci comunemente usati per trattare la dipendenza da oppioidi includono:

  • Buprenorfina, che aiuta ad eliminare i sintomi di astinenza dopo la disintossicazione. È usato per controllare le voglie del farmaco, senza effetti collaterali ad alto rischio che ha l’oppioide. La buprenorfina agisce attivando e bloccando i recettori oppioidi nel cervello.
  • Naltrexone è usato per prevenire le recidive negli adulti. La FDA lo approva per il trattamento della dipendenza da oppiacei tra gli adulti, ma non è stato testato per l’uso negli adolescenti. Questo medicinale agisce bloccando i recettori degli oppioidi, impedendo così il massimo che l’adolescente proverebbe quando usa il farmaco.
  • Il metadone è anche usato per prevenire i sintomi di astinenza e le voglie. Funziona attivando i recettori oppioidi nel cervello. Mentre questo farmaco è anche approvato solo per l’uso da parte degli adulti, in alcuni casi può essere usato per gli adolescenti. Alcuni comuni consentono il trattamento con metadone per adolescenti, ma solo se ci sono prove sufficienti del fatto che la loro disintossicazione e altri trattamenti senza farmaci hanno fallito.

I farmaci per la tossicodipendenza dovrebbero essere usati con parsimonia, e solo se i medici lo consigliano, come parte del trattamento. Se il medico prescrive farmaci, chiedi eventuali effetti collaterali e controlla se è sicuro per i giovani adulti.

In caso di abuso di droghe, la cura continua è essenziale per aiutare il bambino a rimanere sulla strada giusta.

4. Meccanismi di supporto per il recupero

Sono necessari monitoraggio e supporto continui per garantire che i progressi fatti durante la terapia non vadano persi. Per questo, ci sono opzioni di supporto per il recupero per l’adolescente.

La cura continuativa è un programma di supporto medico-assistito per prevenire le ricadute. Di solito seguito dal programma di terapia A-CRA, l’ACC è ospitato a casa dell’adolescente e prevede sessioni individuali per lo sviluppo di capacità comunicative e abilità sociali positive.

I servizi di supporto per il recupero tra pari includono servizi di recupero della comunità che sostengono il recupero degli adolescenti, rimangono puliti e creano competenze sociali. Le comunità di solito hanno leader tra pari che hanno affrontato la dipendenza o l’abuso da soli, per guidare gli adolescenti in ripresa.

Le scuole superiori di recupero sono scuole speciali per adolescenti che si stanno riprendendo dalla tossicodipendenza. Queste scuole sono un insieme di istituzioni all’interno dei sistemi scolastici pubblici, ma si concentrano solo sul recupero degli adolescenti. Gli orari e l’installazione fisica delle scuole sono tali che i bambini con problemi di droga e gli altri sono segregati.

Oltre a questi, ci sono programmi di supporto della comunità come i narcotici anonimi che l’adolescente può chiedere aiuto e sostegno per rimanere sobri e puliti.

Aiutare il bambino a uscire dalla tossicodipendenza o dall’abuso di sostanze è molto oneroso per te e per tutta la famiglia. Se hai un adolescente o una pre-adolescente a casa, sappi che puoi sempre impedire loro di diventare dipendenti da droghe.

Prevenire l’abuso di droghe per adolescenti

Essere un genitore è tutto basato sull’impegno. E questo impegno, con tanto amore e compassione, è tutto ciò che serve per aiutare il tuo bambino a stare lontano dalla droga e condurre una vita sana. Continua a leggere per sapere come.

Insegna al ragazzo a dire NO! Il più delle volte, è la pressione dei pari che motiva l’adolescente a provare la droga. La paura di reazioni negative o critiche da parte di amici e l’idea che “prendere droghe sia bello” o “lo facciano tutti, quindi perché non dovrei?” Possono essere i colpevoli che spingono l’adolescente a questa abitudine. Insegna ai tuoi ragazzi a prendere le proprie decisioni senza essere influenzato dai coetanei.

Presta attenzione alla cerchia di amici di tuo figlio. Aiutali a scegliere saggiamente i loro amici e incoraggiali a comunicare liberamente le loro opinioni o opinioni. Se sono in giro con un gruppo in cui tutti bevono o si drogano, potresti incoraggiare l’adolescente a fare nuove amicizie.

Informati sui segni della tossicodipendenza e fai attenzione a loro se sospetti che tuo figlio stia abusando di droghe. Non dare per scontato che non accadrà nella tua famiglia. Gli adolescenti sono vulnerabili e possono essere trasformati in droghe e alcolici con una certa pressione.

Connettiti con i tuoi figli e guadagna la loro fiducia. Invecchiando, gli adolescenti hanno bisogno di qualcuno di cui possano fidarsi per parlare di questioni delicate come l’uso di alcol o droghe, le relazioni, la carriera e altre importanti decisioni sulla vita. Avere un modello di ruolo positivo può aiutarli a rimanere sulla strada giusta.

Parla ai tuoi figli delle conseguenze dell’abuso di sostanze. Inoltre, avere conseguenze personali per comportamenti o azioni negative incluso l’assunzione di droghe o alcol.

Stabilisci le regole familiari relative al consumo di alcol e all’uso di droghe e assicurati che tutti le seguano. Spiega in dettaglio perché le regole sono in vigore e assicurati che anche gli adulti in famiglia seguano le regole, per dare il buon esempio.

Le sfide della vita possono anche spingere l’adolescente a fare affidamento su droghe e alcool per alleviare il dolore. Insegnare al bambino ad affrontare lo stress causato dai problemi della vita è un modo efficace per tenere il bambino lontano dall’abuso di sostanze.

I ragazzini con malattie mentali sono più propensi a usare droghe. Quindi fai attenzione ai segnali che indicano problemi comportamentali o di salute mentale come depressione, disturbo d’ansia e così via. Ottenere aiuto in tempo può anche ridurre le possibilità di abuso di droghe o alcol.

Rimuovere qualsiasi fattore di rischio ambientale, biologico e fisico che possa contribuire allo stress, il che potrebbe aumentare il bisogno del bambino di usare droghe. I conflitti in famiglia o tra genitori, problemi di comunicazione, problemi con i fratelli ecc. Devono essere gestiti in modo efficiente per eliminare qualsiasi stress causato da loro.

Se sospetti che tuo figlio adolescente abbia iniziato a drogarsi, parla con loro. Potresti anche voler includere test tossicologici casuali per sapere se stanno assumendo farmaci. Ciò consente anche di agire immediatamente ed eliminare il problema prima che diventi più grande.

La tossicodipendenza è uno dei problemi più pericolosi che i giovani di oggi devono affrontare. Come genitore, puoi salvarli da questo male. Tutto quello che devi fare è essere vigile mentre il bambino entra nell’adolescenza e guidalo durante gli anni dell’adolescenza. Parla con loro, tieni lorola mano quando hanno bisogno di te e sii il miglior genitore possibile offrendo supporto. Criticare o punire per l’uso di droghe peggiorerà solo le cose.

Ma un po’ di amore e comprensione possono cambiare la situazione a tuo favore.

Hai qualche suggerimento su come trattare con l’abuso di droghe adolescenti? Condividili con noi nella nostra sezione commenti.

Paola Accardi

Sono una mamma non a tempo pieno. Sono anche un'insegnante laureata in Scienze della Formazione Primaria. Dedico la mia vita ai bambini, non solo quelli miei, e per questo ho scelto di contribuire al progetto di MammaStoBene.com per aiutare tutte le mamme alle prese con le mille necessità che i bambini richiedono e fornire utili e pratici consigli riguardanti la cura e salute dei più piccoli.
Ho collaborato per anni come OSS in reparti di pediatria e neonatologia, entrando in contatto con la realtà sanitaria che riguarda i più piccoli; intrapresi gli studi per diventare infermiera pediatrica, poi sospesi per dedicarmi al lavoro. Grazie a queste esperienze ho conosciuto fantastiche persone che collaborano con me alla realizzazione degli articoli di questo sito e partecipano a un processo di informazione valida e affidabile per chiunque abbia perplessità su questo delicato argomento.