Mamma Sto Bene!
bimbi e animali

Come gli animali aiutano i bambini a crescere sereni

I bambini amano gli animali. E non solo perché gli animali sono teneri e coccolosi, ma anche perché possono insegnare tanto ai bambini. Ecco cinque motivi per i quali è più che giusto avere un animale a casa assieme ai tuoi bambini.

Come gli animali domestici aiutano con l’apprendimento

Mentre i figli delle amiche della sua mamma non aprono un libro neanche morti Elena, 6 anni, ha un vero e proprio club del libro a casa: “La troviamo spesso raggomitolata nel suo letto o sdraiata in un covo di coperte in un angolo tranquillo della casa, leggendo un libro con uno o più dei suoi gatti” ci racconta Natalia, sua madre “Li accarezza mentre legge, si ferma per mostrare loro le foto e porre loro delle domande. Li rassicura persino durante le parti spaventose della storia!”

E tutto ciò non deve sorprenderci più di tanto. Gli educatori sanno da tempo che portare animali da terapia (per lo più cani) nelle scuole aiuta i bambini con problemi evolutivi a imparare, specialmente i bimbi che soffrono di autismo. Ora stanno scoprendo che tutti i bambini possono trarre beneficio dalla presenza di un amico a quattro zampe che non li giudica e li ama incondizionatamente. In uno studio, i bambini sono stati invitati a leggere di fronte a un compagno, un adulto e un cane. I ricercatori hanno monitorato i loro livelli di stress e hanno scoperto che i bambini erano più rilassati intorno all’animale, non agli umani. “Se stai lottando per leggere e qualcuno dice: ‘È ora di prendere il tuo libro e lavorare’, non è un’offerta molto interessante”, dice l’esperto. “Rannicchiarsi con un cane o un gatto, invece è molto più invitante, non essendo sottoposti al giudizio di nessuno.”

Come gli animali aiutano a socializzare

In un altro studio, ai bambini è stato chiesto quale consiglio avrebbero dato ai bambini meno popolari per farsi degli amici. La risposta più importante non si concentrava su un bel giocattolo o su scarpe da ginnastica imperdibili. Era: prendi un animale domestico. Che sia un criceto o un cavallo, un animale dà a un bambino qualcosa di cui poter parlare e un interesse condiviso con altri bambini.

Gli animali sono anche una grande fonte di conforto. Abbiamo chiesto a un gruppo di bimbi proprietari di animali domestici di 5 anni cosa hanno fatto quando si sentivano tristi, arrabbiati, spaventati o quando avevano un segreto da condividere. Più del 40 per cento parlava spontaneamente di rivolgersi ai propri animali domestici. “I bambini che ricevono supporto dai loro amici a quattro zampe sono stati valutati dai loro genitori come meno ansiosi e timidi“, dicono gli esperti.

Come gli animali incoraggiano a prendersi cura di sé e degli altri

Gli esperti hanno iniziato a studiare il rapporto degli animali domestici con i bambini per apprendere come gli esseri umani sviluppano la capacità di prendersi cura degli altri. “Nutrirsi non è una qualità che appare all’improvviso nell’età adulta quando ne abbiamo bisogno“, dicono. “E tu non impari a prenderti cura degli altri perché sei cresciuto da bambino ed hai dovuto prenderti cura di te, le persone hanno bisogno di un modo di praticare l’assistenza verso i più deboli fin da quando sono giovani“.

Grazie agli animali domestici, infatti, questa situazione può essere notevolmente migliorata e stimolata, aiutandoci a farci crescere con bambini responsabili e capaci di prendersi cura degli altri.

Quindi, come vengono stimolate le capacità di riuscire a prendersi cura degli altri? Gli esperti credono che un modo efficace sia attraverso gli animali domestici. Nelle diverse ricerche, è stato tracciato quanto tempo i bambini di età superiore ai 3 anni abbiano speso attivamente nel prendersi cura dei loro animali domestici contrariamente a ciò che fanno con i loro fratelli più piccoli, invece. Per un periodo di 24 ore, i bambini che possiedono animali domestici hanno trascorso 10,3 minuti a prendersi cura dei loro animaletti; li lavavano, li pettinavano, con i genitori si preoccupavano addirittura di fare shopping online per loro (nei negozi di animali online ad esempio), mentre quelli con fratelli più piccoli hanno trascorso solo 2,4 minuti in una giornata a prendersi cura dei pargoletti.

“Nutrire gli animali è particolarmente importante per i bimbi perché prendersi cura di un animale non è considerato una cosa da “femmine”come fare da babysitter, giocare a casa o giocare con le bambole”, afferma lo psicoterapeuta. Dall’età di 8 anni, le bimbe hanno maggiori probabilità di essere coinvolte rispetto ai ragazzi nella cura del bambino sia all’interno che all’esterno delle loro case, ma quando si tratta di cura degli animali, entrambi i sessi rimangono ugualmente coinvolti.

Come gli animali tengono i bambini forti ed in salute

Secondo uno studio, avere più animali domestici riduce effettivamente il rischio di sviluppare certe allergie. La ricerca ha seguito un gruppo di 474 bambini dalla nascita all’età di circa 7 anni. Ha scoperto che i bambini che erano stati esposti a due o più cani o gatti avevano meno della metà delle probabilità di sviluppare allergie comuni da bambini che non avevano animali domestici. I bambini che avevano animali avevano meno test cutanei positivi agli allergeni che si possono trovare in casa – come gli allergeni degli animali domestici e della polvere – e anche agli allergeni esterni come la parietaria ed il polline. Altri studi hanno suggerito che un’esposizione precoce agli animali domestici può ridurre il rischio di sviluppare asma.

Come gli animali aiutano a formare legami familiari solidi

Uno dei maggiori vantaggi di avere animali domestici è spesso inaspettato, anche per i genitori cresciuti intorno agli animali: possono aiutare le famiglie a diventare più forti e più vicine. “Ogni volta che chiedo ai bambini e ai genitori se i loro animali domestici sono veramente parte della famiglia, la maggior parte di loro sembra sorpresa – e quasi offesa – dalla domanda”, dice il dottor Galeazzi, pediatra. La risposta più comune, naturalmente, è “Certo che lo sono!”

Un animale domestico è spesso al centro delle attività che le famiglie fanno insieme. Ognuno porta il cane a fare una passeggiata, o condivide la toelettatura e lo nutre, oppure si mette a terra e gioca con lui. Ci sono anche benefici semplicemente guardando un gatto che insegue un giocattolo o un pesce che nuota nella sua vasca. Trascorrere del tempo come questo offre il meraviglioso potenziale di rallentare il ritmo frenetico della vita moderna. Se qualcuno ti chiede cosa stai facendo, potresti rispondere “nulla”. E in questa epoca , “niente” può essere una cosa importante da fare.

Letto dalle mamme