Mamma Sto Bene!
pelle arrossata

Gli arrossamenti della pelle nei bambini, come curarli

Il viso arrossato può essere fonte di confusione per una neo mamma, specialmente se sai che non ha scottature. La quinta malattia, la scarlattina e l’eczema possono causare arrossamento del viso al bambino. Tutte queste condizioni hanno diversi metodi di trattamento, quindi consultare il proprio medico per una diagnosi corretta.

Ma cosa fare se vedi arrossamenti sulla pelle del tuo bambino? Ecco tante utili informazioni per te e il tuo piccolo.

Le cause degli arrossamenti nella pelle dei bambini

La quinta malattia è causata dal parvovirus B19 e si diffonde da persona a persona dai fluidi del naso, della bocca e della gola. La scarlattina è causata dallo stesso batterio che provoca mal di gola e questo rilascia tossine che causano arrossamenti del viso e della lingua.

La causa dell’eczema non è nota, ma i bambini corrono un rischio maggiore di sviluppare questa condizione della pelle se hanno familiari con eczema, febbre da fieno o asma. La pelle secca, un ambiente caldo e l’uso di indumenti con materiali ruvidi può provocare la comparsa di eczema. Se il bambino si gratta l’eczema a causa del prurito, l’eruzione cutanea peggiorerà.

Trattamenti degli arrossamenti

La quinta malattia è un virus, quindi deve seguire il suo corso. Non provoca malessere a tuo figlio, ma se l’eruzione cutanea è pruriginosa, chiedi al tuo medico dei farmaci per alleviare il prurito. Se il bambino ha la febbre, il paracetamolo può abbassare la temperatura del bambino.

La scarlattina viene trattata con antibiotici. È importante che tuo figlio completi l’intera prescrizione di antibiotici anche se si sente meglio prima. L’interruzione anticipata degli antibiotici può causare il ritorno dell’infezione e una maggiore resistenza al trattamento. Il paracetamolo può anche essere usato per ridurre la febbre e fornire un po ‘di conforto alla gola.

Non è disponibile alcun trattamento per l’eczema, ma la maggior parte dei bambini supera la condizione all’età di 5 anni. Crema o unguento all’idrocortisone possono aiutare ad alleviare il prurito e un impacco freddo può aiutare con l’infiammazione.

Prevenzione degli arrossamenti nei bambini

La quinta malattia non è contagiosa quando appare l’eruzione cutanea sul viso di tuo figlio, quindi la malattia è difficile da prevenire. Il bambino può ridurre il rischio sia di quinta malattia che di scarlattina lavandosi spesso le mani con acqua e sapone e non condividendo utensili da pranzo e cibo. L’eczema non può essere prevenuto, ma puoi prevenire le fiammate evitando i trigger.

Mantieni il tuo bambino fresco, idratato e in tessuti larghi, leggeri e di cotone.

Arrossamenti e vesciche  su mani, piedi e in bocca

L’afta epizootica è una comune malattia infantile che causa vesciche su mani e piedi e ulcere sulla lingua. Provoca anche la febbre e il bambino può avere il raffreddore.

Di solito si risolve in circa una settimana. Il paracetamolo per bambini può far scendere la febbre.

Eruzione rosa-rossa

La scarlattina provoca un’eruzione rosa-rossa, che sembra carta vetrata e sembra scottatura solare. Di solito inizia con una lingua gonfia, mal di gola, mal di testa e febbre.

Vedi subito il tuo medico se sospetti di avere la scarlattina. Solitamente questa malattia viene trattata con antibiotici.

Morbillo

Il morbillo di solito inizia con la febbre, gli occhi dolenti che sono sensibili alle macchie chiare e grigie all’interno delle guance.

Dopo alcuni giorni, un’eruzione rosso-marrone appare sulla testa o sul collo e si diffonde al resto del corpo. Chiama il tuo medico se pensi che tu o tuo figlio abbia il morbillo.

Eczema

L’eczema viene di solito diagnosticato in base alla comparsa dell’eruzione cutanea pruriginosa in aree tipiche, tra cui fronte, guance, braccia e gambe nei neonati e le pieghe o l’interno dei gomiti, delle ginocchia e delle caviglie nei bambini più grandi.

L’eczema è spesso descritto come un’eruzione cutanea molto pruriginosa, che è spesso rossa, ruvida o irritata, squamosa e può diventare trasudante.

Sebbene l’eczema a volte possa essere difficile da controllare, le basi per prevenire l’eczema possono aiutare, tra cui evitare trigger noti, come saponi aggressivi, bagnoschiuma, surriscaldamento e sudorazione, indumenti in lana e poliestere e l’uso liberale di idratanti, soprattutto utilizzando una crema idratante ogni giorno ed entro 3 minuti dall’uscita dal bagno o dalla doccia.

Quando l’eczema del bambino peggiora o si espande, i trattamenti eczema tipici includono l’uso di steroidi topici e i nuovi farmaci non steroidei.

Per l’eczema difficile da controllare, i genitori potrebbero provare a usare un antistaminico per controllare il prurito, le medicazioni bagnate o le medicazioni da bagnato a secco e persino gli antibiotici se il bambino ha segni di un’infezione cutanea secondaria.

Punture di insetto

Non importa quanto tu stia attento all’uso dei repellenti per insetti, è probabile che tuo figlio occasionalmente riceva una puntura di insetto. La maggior parte dei morsi di insetti come formiche, api o vespe non sono pericolosi, a meno che il bambino non sia allergico all’insetto. Anche la maggior parte dei morsi di ragno, che spesso assomigliano a normali punture di insetti, non sono così pericolosi se non causati da una vedova nera o da un ragno marrone recluso.

Questi morsi di insetto possono essere spaventosi per i genitori, tuttavia, poiché anche una reazione “normale” a un morso di insetto, come mostrato nella figura sopra, può includere arrossamento, gonfiore e pelle calda.

Alcuni suggerimenti da ricordare sui morsi di bug includono che:

  • se il bambino ha una reazione allergica a seguito di una puntura d’insetto, probabilmente avrà altri sintomi
  • se la puntura d’insetto di tuo figlio è stata infettata, il rossore, il gonfiore, il dolore, la febbre e qualsiasi altro sintomo peggioreranno probabilmente un giorno o due dopo la puntura d’insetto. Eventuali arrossamenti o gonfiori diffusi il primo giorno del morso sono probabilmente dovuti al morso iniziale del baco e non a un segno di infezione. Chiama il tuo pediatra se pensi che il morso di un bambino stia diventando infetto.
  • l’uso regolare di repellenti per insetti può aiutare i tuoi bambini a evitare molte punture di insetti.