Mamma Sto Bene!
bimba con frutta

Come convincere un bambino a mangiare la frutta

Far mangiare la frutta e la verdura ai bambini non è facile e come ogni mamma sa bene, non è difficile capire il perché. Dopotutto, come possono mele, carote e arance competere con snack deliziosi al cioccolato e caramello avvolti in carta sgargiante e pubblicizzati incessantemente in TV?

Questo tuttavia è un grave problema dei nostri giorni e tu mamma non dovresti sottovalutarlo. Secondo un recente sondaggio australiano il 40% dei genitori non ha idea di quanto zucchero consumano i loro figli ogni giorno e i dati sono davvero allarmanti proprio per colpa di merendine e cibo spazzatura.

Perché i bambini devono mangiare frutta e verdura

Non bisogna mai esagerare, ma frutta e verdura sono la base di una dieta sana oltre che il modo migliore per educare i tuoi figli ad una vita regolare e pasti naturali.

La frutta è infatti ricca di nutrienti essenziali tra cui vitamine e minerali, oltre a fitonutrienti che si possono trovare esclusivamente nel mondo vegetale e quindi ha la grande capacità di supportare la crescita e lo sviluppo muscolare, cognitivo e organico di un bambino.

Uno studio condotto da una équipe dell’Imperial College ha dimostrato che il consumo giornaliero di frutta porta in età adulta ad un rischio ridotto di ictus del 33%, del 31% di decesso prematuro, del 28% di malattie cardiovascolari e del 13% di cancro. Questi sono numeri importanti da non sottovalutare se vuoi dare al tuo piccolo o alla tua piccola un futuro di salute e benessere a 360 gradi.

Oltre a vitamine e minerali, frutta e verdura sono delle ottime fonti di fibre alimentari e aiutano quindi a mantenere il tratto digestivo in equilibrio e a lavorare meglio. Le fibre nutrono inoltre la flora batterica intestinale favorendo così il sistema immunitario e dando un senso di pienezza con ottimi risultati anche per quanto riguarda il peso forma.

Incoraggiare i bambini a mangiare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno eviterà gravi carenze nutrizionali e manterrà alti i livelli di energia.

Perché i bambini non mangiano frutta e verdura

Ci sono molte ragioni per cui i bambini snobbano la frutta e in parte dipende dal fatto che preferiscono cibi dal gusto più deciso ad alto contenuto di grassi e zuccheri.

E non c’è affatto da meravigliarsi perchè lo zucchero utilizzato in questi cibi spazzatura viene raffinato dalle piante per produrre cristalli bianchi puri, un processo che aumenta significativamente le sue “proprietà di dipendenza”. Infatti molto probabilmente lo zucchero è la sostanza che crea dipendenza più consumata al mondo.

Prendiamo ad esempio una lattina da 330 ml di Coca Cola. Sapevi che contiene ben 35 g di zucchero, l’equivalente di 7 cucchiai, che supera la dose giornaliera raccomandata?

Un altro motivo per cui i bambini non mangiano frutta e verdura è che i genitori rinunciano a convincerli a farlo. Infatti è molto più semplice cedere alle loro risposte negative e ai capricci piuttosto che impegnarsi a persuaderli a mangiare una pesca al posto di una merendina.

E molto spesso mamma e papà non sono neanche un grande esempio da seguire: infatti la maggior parte degli adulti non riesce a consumare tutta la frutta consigliata ogni giorno e questo rende ancora più difficile instillare abitudini sane nei bambini.

Come convincere il tuo bambino a mangiare la frutta

Far amare la frutta ai tuoi bambini può richiedere del tempo, ma ne vale la pena! Offri ai tuoi bambini frutta e verdura in modo divertente e spesso. Lascia tuo figlio scelga ciò che vuole mangiare scegliendo dai cibi sani che servi.

Dai nuovi frutti ai tuoi bambini il più spesso possibile, specialmente quando sono piccoli in modo da fargli conoscere tanti sapori diversi fin dai primi anni di vita. Prima inizi, meglio è.

Esistono diverse tattiche utili che puoi impiegare per persuadere il tuo bambino a mangiare la frutta.

Dai il buon esempio: goditi ogni giorno le tue porzioni di frutta e verdura come parte integrante dell’alimentazione quotidiana e vedrai che piano piano i tuoi figli seguiranno l’esempio. Ricorda che la neofobia alimentare, la paura di cibi sconosciuti, ha picchi tra i due ei sei anni. Ma le verdure non saranno “sconosciute” se mamma e papà le mangiano ogni giorno.

Non perdere mai la pazienza. Le abitudini che aiuterai a creare rimarranno nella vita di tuo figlio per molti anni. Potrebbe non succedere subito, ma tu non perdere mai la pazienza perchè ne vale della salute futura del tuo piccolo.

Coinvolgere i bambini nella preparazione e nell’acquisto della frutta. Porta tuo figlio o tua figlia al mercato e scegliete insieme dal banco del fruttivendolo che frutta volete. Lascia che il bambino possa vedere, sentire e annusare i prodotti freschi. Sarà un’esperienza divertente e istruttiva

Prepara il tuo bambino a consumare cinque porzioni di frutta e verdure di colore diverso ogni giorno. Incentivali a trovare frutta diversa e gioca con i colori, magari associando delle attività creative come la pittura o la carta pesta per far entrare la frutta nella vostra routine familiare.

La regola dell’assaggio. Le controversie e le punizioni derivanti dal rifiuto di un bambino di mangiare creano un’esperienza negativa e hanno un effetto controproducente. Puoi invece instaurare una regola del “morso unico” per cui i bambini debbano mangiare almeno un boccone ogni volta che viene servita frutta o verdura.

Usa il condimento. Sai che il buon sapere di un frutto può dipendere anche da come la servi? Potresti aggiungere del succo di limone o dello zucchero. Ogni tanto anche della panna o del cioccolato. E’ estate? aggiungi una pallina di gelato al melone e alle pesche.

Prepara frullati. I frullati possono essere delle ottime soluzioni per far mangiare frutta e verdura ai bambini. Potreste anche prepararli insieme, facendo lavare ai più più piccoli la frutta prima di metterla nel frullatore. Parola d’ordine essere creativi.

Quali sono i frutti più sani da far mangiare ai bambini?

Mangiare più frutta è un modo eccellente per migliorare la salute generale e ridurre il rischio di malattie.

I frutti sono un’ottima fonte di vitamine e minerali essenziali, oltre ad essere ricchi di fibre. I frutti forniscono anche una vasta gamma di antiossidanti salutari, tra cui i flavonoidi. Far seguire ai tuoi bambini una dieta ricca di frutta e verdura può ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache, cancro, infiammazione e diabete. 

I limoni

I limoni sono un agrume che le persone usano spesso nei rimedi tradizionali a causa dei loro benefici per la salute. Come altri agrumi, i limoni contengono vitamina C e altri antiossidanti essenziali per la salute umana. Il limone contrasta l’azione dei radicali liberi nel corpo che possono danneggiare le cellule del corpo e portare a malattie, come i tumori. Inoltre i flavonoidi presenti nel limone e in altri agrumi hanno proprietà antibatteriche, antitumorali e antidiabetiche.

Puoi utilizzare il succo di un limone per insaporire l’acqua o condire una fragolata o una macedonia. Nelle stagioni fredde puoi aggiungere il succo di limone all’acqua bollente con un cucchiaino di miele per alleviare il mal di gola. Se compri limoni biologici puoi utilizzare la buccia per insaporire la minestra o fare delle ricette gustose come ciambelloni fatti in casa.

Le fragole

Le fragole sono un succoso frutto rosso con un alto contenuto di acqua. Le fragole forniscono fibra, vitamine e minerali salutari per la salute dell’organismo. In particolare le fragole contengono antociani, dei flavonoidi che possono aiutare a migliorare la salute del cuore. Il ricco contenuto di potassio è l’ideale per sviluppare un cuore forte e sano.

Inoltre le fragole e le altre bacche contengono un flavonoide chiamato quercetina, un composto antinfiammatorio naturale oltre alla tiamina, riboflavina, niacina, acido folico e vitamine B-6, A e K.

Le fragole sono un frutto estremamente versatile. Puoi farle mangiare ai tuoi bambini da sole o aggiungerle ai cereali per la colazione o allo yogurt, utilizzarle come ingrediente in un frullato o trasformarle in marmellata.

Le arance

Le arance sono un agrume dolce e ricco di vitamine e minerali. Questo frutto rotondo e arancione è una delle fonti migliori di vitamina C, con una sola arancia garantisci a tuo figlioil 117 percento del valore giornaliero di vitamina C consigliato. Le arance sono un potente antiossidante nel corpo e migliorano il sistema immunitario migliorando la capacità dell’organismo di assimilare il ferro dagli alimenti.

Il corpo umano non può produrre la vitamina C da solo, quindi le persone hanno bisogno di prendere questa vitamina mangiando gli alimenti come le arance che la contengono. Questi frutti arancioni contengono anche alti livelli di pectina, che è una fibra che può mantenere sano il colon legandosi a sostanze chimiche che possono causare il cancro.

Puoi far mangiare le arance ai tuoi figli come spuntino rinfrescante o in un bicchiere di succo d’arancia. Puoi grattugiare la buccia d’arancia in un’insalata, in uno yogurt o come topping insieme ai cereali.

Le mele

Una mela al giorno toglie il medico di torno. I pediatri consigliano di far mangiare ai bambini mele biologiche con tutta la buccia per avere maggiori benefici sulla salute. Le mele sono frutti ricchi di fibre, il che significa che mangiarle potrebbe migliorare la salute del cuore e favorire la perdita di peso. La pectina nelle mele aiuta inoltre a mantenere una buona salute intestinale.

La ricerca ha dimostrato che esiste un legame tra il consumo regolare di mele e un minor rischio di malattie cardiovascolari, alcuni tumori e diabete. Le mele hanno anche alti livelli di quercetina, un flavonoide con proprietà anticancro.

Uno studio tedesco ha scoperto che le persone che mangiano mele con la buccia hanno il 30% in meno di probabilità di soffrire di obesità e sovrappeso rispetto a quelle che non ne mangiano. Le mele sono un ottimo spuntino puoi darle insieme ad altra frutta o anche a noci e mandorle per una merenda completa e salutare.

Letto dalle mamme