Mamma Sto Bene!
nonni e nipoti

Tutto ciò che i nonni devono sapere sull’arrivo di un bambino oggi

Sapete molto bene cosa significhi fare genitori – dopo tutto, avete cresciuto i vostri figli e la vostra saggezza sarà (e dovrebbe) essere una risorsa inestimabile per la prossima generazione. Quindi, con un nuovo nipote, sarete pronti per esserci ed aiutare – ed è imperativo che voi permettiate ai neo-genitori di sapere cosa stanno facendo bene e cosa possono fare meglio. Dopo tutto, cosa c’è di sbagliato nel guidare i vostri figli attraverso una delle più grandi sfide della vita?

Niente, tranne che il cliché del nonno che si intromette esiste per una ragione. Condividere la tua conoscenza è importante, ma è facile oltrepassare i limiti. Per i principianti, viviamo in un mondo diverso da quello in cui sei genitore. Ogni generazione genera turni sociali sismici. Gli stili di educazione dei figli sono in costante evoluzione e pensare che il tuo trionfo è probabile che possa innescare interruzioni nella comunicazione.

Le regole per andare d’accordo con i genitori

È tuo nipote, quindi perché mai non riesci a dire la tua? Dovresti, ovviamente, ma potrebbe essere meglio aspettare che i tuoi figli ti consultino su una questione genitoriale invece di offrire la tua saggezza senza essere chiesta.

Puoi anche trarre dalla tua esperienza un aneddoto indicativo parallelo alla situazione attuale. Questo, dicono gli esperti, dà ai genitori la possibilità di fare le proprie deduzioni senza che tu dica loro direttamente cosa fare. Tieni presente, tuttavia, che non sei più responsabile, e questo può essere un concetto sorprendentemente liberatorio. Sei qui nel più gioioso dei ruoli: amare, confortare e sostenere la tua nuova famiglia allargata. Che onore! Con amore e rispetto reciproci, la tua saggezza e le tue intuizioni guadagnate duramente troveranno la loro strada verso la generazione successiva nel tempo.

Cosa bisogna sapere una volta diventati nonni?

I nonni hanno sicuramente l’esperienza, tuttavia, come per le scimmie, anche la genitorialità si è evoluta nel tempo. Ecco 10 consigli per i nonni per farsi un’idea della genitorialità moderna.

1. Non somministriamo alimenti solidi prima di 4-6 mesi

Negli anni ’70 non era raro che un pediatra inviasse i genitori dei neonati a casa con le istruzioni per iniziare con le pappette a base di riso durante il primo mese del bambino. Si pensava che i bambini necessitassero del ferro supplementare fornito da cereali di riso fortificati. Oggi sappiamo che la maggior parte dei bambini riceve abbastanza ferro dal latte materno della madre o dalla formula fortificata. Quindi nessun assaggio di cibi solidi fino ad almeno quattro mesi, per favore!

2. L’allattamento al seno è tornato

Negli anni ’70, solo il 10% dei bambini veniva allattato al seno. Negli anni ’80, il numero è salito a un massimo del 35%. Grazie all’educazione e alla difesa, i genitori oggi hanno completamente cambiato il modo in cui nutrono i loro bambini. Attualmente il 77% delle madri sceglie di allattare al seno. Il pompaggio non è sempre facile, e molte più madri scelgono di non usare il latte in polvere, quindi per favore non essere ferito o turbato se non puoi nutrire il bambino subito.

3. Le culle con abbassamenti laterali sono illegali

A causa di molti richiami, diverse morti accidentali e milioni di feriti (davvero… milioni di feriti!), nel 2010 le culle con abbassamenti laterali sono state messe fuori legge anche Italia. È illegale acquistare o vendere una culla con abbassamento laterale. Mentre potresti desiderare di tramandare la culla che hai conservato per un futuro nipote, se ha un lato negativo come questo, è meglio avere una culla più nuova e più sicura.

4. I seggiolini per l’auto sono obbligatori

Prima, la maggior parte dei bambini sedeva sul grembo dei genitori, era libera, o usava cinture sub-addominali scarsamente equipaggiate. Oggi, i seggiolini devono rispettare severi regolamenti per essere sicuri per l’uso. Inoltre, se la tua auto è del 2002 o più recente, se controlli il tuo sedile posteriore scoprirai un sistema per rendere l’installazione del seggiolino auto più sicura e più facile.

5. Manteniamo i bambini rivolti all’indietro fino all’età di due anni

Quando porti il ​​tuo nipotino in un’avventura in giro per la città, non solo devi abituarti ai nuovi stili di sedili per auto, ma devi assicurarti di tenerlo rivolto all’indietro finché non ha almeno due anni. Uno studio del 2007 ha mostrato che neonati e bambini piccoli hanno il 75% in meno di probabilità di subire gravi lesioni in un incidente quando sono rivolti all’indietro. Non preoccuparti di quello che potrebbe esserti perso vedendo quando sei in auto, la sicurezza è più importante.

6. Mettiamo i bambini a dormire sulla schiena

Sindrome della morte infantile improvvisa, o SIDS, è il peggior incubo di ogni genitore (e nonno). Nel 1994 è stata avviata una campagna denominata Back-to-Sleep per contribuire a ridurre i decessi correlati alla SIDS. Da allora, i tassi di mortalità in tutto il mondo sono diminuiti del 50%. Metti il ​​tuo nipotino a dormire sulla schiena per tenere aperte le vie respiratorie e il viso libero da possibili pericoli di soffocamento. Inoltre, non utilizziamo cuscini, coperte o animali di peluche nelle culle, a meno che il bambino non sia completamente capace di muoversi.

7. I girelli non sono più così popolari

Nel 1994 i girelli erano ancora molto popolari; erano anche la causa numero uno delle lesioni infantili. Nel 2004 il Canada ha vietato l’uso del girello da tutti gli utenti, negli Stati Uniti stanno prendendo alcuni provvedimenti, ma qui in Europa ed in Italia sono ancora disponibili per la vendita, però diciamo che sarebbe meglio non utilizzarli.

8. Ci piacerebbe che la tua casa fosse a prova di bambino, per favore!

Sì è vero, quando eravamo piccoli siamo sopravvissuti a tutto e non c’era bisogno di prendere molte precauzioni, ma adesso gli standard sono diversi. Le prese dovrebbero essere coperte, gli armadietti dovrebbero avere serrature sicure, le maniglie delle porte dovrebbero essere coperte, i televisori dovrebbero essere a prova di bambino, e qualsiasi cosa che si possa rompere dovrebbe essere spostata fuori dalla portata o messa da parte per alcuni anni. I kit di sicurezza per bambini sono economici e si installano facilmente, inoltre offrono la massima tranquillità.

9. Le punizioni corporali sono decisamente lontane!

Un paio di decenni fa non sarebbe stato impossibile per una mamma schiaffeggiare il figlio di qualcun altro sul sederino, se lo meritava. Se ciò accadesse oggi, la mamma che ha picchiato il bambino si troverebbe di fronte a una lunga carriera da carcerata, ed in ogni caso le punizioni corporali sono state abolite sui nostri stessi bambini già da un bel po’. Già. Adesso lavoriamo sulla psicologia dei bambini e sul rinforzo di un comportamento positivo da parte loro senza il bisogno di ricorrere alle mani!

Letto dalle mamme