Mamma Sto Bene!
mare italia bambini

Dove andare al mare in Italia con bambini

Andare al mare in Italia con bambini permette di scegliere tra tantissimi scenari diversi, tutti a misura di bambino!

Da Nord a Sud infatti il mare in Italia è uno dei più belli del mondo e sono tante le località per vacanze al mare italiane che offrono possibilità per tutte le famiglie.

Vacanze al mare con bambini in Italia

Quando si cerca un luogo dove trascorrere la vacanza con i figli piccoli si cercano soprattutto la comodità dei servizi (in particolare quelli dedicati ai più piccoli), spiagge attrezzate e ampie con sabbia e possibilmente fondali bassi in cui poter far giocare e nuotare i bambini senza alcun problema.

Vacanze al mare con bambini in Italia: le migliori destinazioni al Centro-Nord

La Riviera Romagnola è da sempre una meta prediletta per le vacanze delle famiglie con bambini. In particolare vogliamo segnalarvi a Pinarella di Cervia l’Hotel Major Resort dove è stato creato un parco dei dinosauri che lascerà i bimbi senza parole. L’hotel offre anche una comoda pineta e un accurato servizio di animazione per i più piccoli che permetterà ai genitori di godersi qualche ora di relax senza alcuna preoccupazione. L’intera zona è piena di attrazioni per i bambini che possono rappresentare altrettante gite ed escursioni. Tra le tante segnaliamo l’acquario di Cattolica, l’Italia in miniatura di Rimini, i parchi acquatici Oltremare e Acquafan di Riccione. Senza dimenticare ovviamente che nella frazione Savio del comune di Ravenna c’è Mirabilandia.

In Liguria meritano una menzione speciale Alassio dotata di una spiaggia di sabbia molto fine e non a caso luogo dove si svolge la gara internazionale di castelli di sabbia, Diano Marina con una spiaggia molto estesa, fondali particolarmente bassi e presenza di molti stabilimenti dotati di giochi e attrezzature per i bambini più piccoli, Finale Ligure dove nei Bagno Ondina troverete anche piscina con scivoli e parco giochi con gonfiabili e Andora da dove potrete imbarcarvi coi vostri figli per una gita organizzata in barca dedicata all’avvistamento di cetacei e delfini.

La Toscana  propone in Versilia numerose spiagge ampie e ideali per i giochi dei più piccoli. Segnaliamo quella di DonoraticoViareggio. In quest’ultima in particolar modo troverete non solo una spiaggia ideale per le famiglie con bambini con tanti stabilimenti attrezzati in maniera specifica per questo motivo, ma anche una serie di iniziative collaterali che si tengono in zona dedicate ai vostri figli. Una su tutte: la Versiliana dei piccoli, una serie di laboratori e attività pensate per gli under 12.

Quando si parla di Marche stiamo parlando ancora una volta di mar Adriatico e dunque di spiagge di sabbia molto ampie e di acqua bassa per decine di metri. L’ideale dunque per i bambini. Tra le spiagge delle Marche più adatte e meglio attrezzate segnaliamo quella di Senigallia denominata anche Spiaggia di velluto, quelle di Numana Alta e Numana Bassa, quella di Urbani a Sirolo e quella di San Benedetto del Tronto e infine quella di Civitanova Marche. 

In Friuli-Venezia Giulia  non si può non citare la spiaggia di Lignano Sabbiadoro, premiata con la bandiera verde simbolo di spiaggia per i più piccoli e segnalata come meta ideale da 400 pediatri italiani intervistati dalla rivista Ok Salute. Stiamo parlando di spiagge molto grandi, acque basse, sicure e pulite e stabilimenti molto attrezzati. Da segnalare poi che in Friuli è stato creato il  Family Experience Mare, un consorzio di strutture ricettive di Grado, Lignano Sabbiadoro e Trieste che hanno tutte le seguenti caratteristiche: aree gioco interne ed esterne, camere attrezzate di culle, lettini con sponde, fasciatoi, menù specifici per i bambini, servizi di babysitting e animazione. 

Vacanze al mare con bambini in Italia: le migliori destinazioni al Sud

In Puglia sono particolarmente indicate le spiagge del Salento. Tra le tante perle di questa zona vi consigliamo quelle ampie e di sabbia finissima come quelle di Gallipoli, Otranto e le Marine di Melendugno. Inoltre vi segnaliamo la formula VOI4family creata dalla catena alberghiera di Alpitour Voihotels nella struttura Voi Alimini Resort, a 10Km da Otranto. Si tratta di un programma specifico che faciliterà la vita ai genitori garantendo innumerevoli servizi specifici per i figli di ogni età, compresi i neonati.

La Basilicata, meta ingiustamente sottovalutata in passato e sempre più apprezzata negli ultimi anni, propone numerose strutture e spiagge adatte in particolare sulla Costa Jonica. Anche qui troviamo acque basse e pulite con spiagge ampie, sabbiose e attrezzate e una serie di attività collaterali come l’acquapark Acquazzurra di Metaponto. Tra le strutture segnaliamo il villaggio Castroboleto di Marina di Nova Siri, con pineta e spiaggia privata a soli 200 metri dall’hotel. Per i bambini dai 4 anni è previsto un organizzatissimo mini club con numerose attività sia in albergo che sulla spiaggia. L’eco villaggio Sira Resort per una vacanza a misura di bambino, ma anche all’insegna dell’amore per la natura. E infine il Ti BLu Village di Pisticci che propone 35 ettari di parco e pineta privati e soprattutto il “birba world”, un mondo tutti dedicato ai bambini dai 4 ai 12 anni con una marea di servizi pensati specificatamente per loro.

In Campania  segnaliamo il Cilento e in particolare la zona del Golfo di Velia. Si tratta di un litorale premiato da Legambiente e dall’Unesco, due Km di sabbia fine e di mare cristallino. Se ci andrete con i vostri bimbi evitate però il mese di agosto decisamente troppo affollato. Inoltre merita una menzione anche Isola d’Ischia per una vacanza in famiglia all’insegna della natura e del divertimento con spiagge ampie e sabbiose e numerose strutture che prevedono animazione per bambini.

In Sicilia i luoghi stupendi e le spiagge adatte ai bambini sono tantissime. Tra le tante segnaliamo Siracusa dove potrete godere di un litorale incontaminato e di alcune tra le più belle spiagge al mondo:lido Arenella, Ognina, Fontane Bianche, Marzamemi solo per citarne alcune. Tra le attività collaterali da fare coi vostri figli all’insegna dell’amore per la natura segnaliamo la visita all’Oasi Vendicari, la Riserva naturale Fiume Ciane e Saline di Siracusa e la riserva Cavagrande Cassibile. 

Infine in Sardegna vi segnaliamo il Resort le Dune che si trova a Badesi e si affaccia sullo splendido mare della Gallura. Qui troverete 280mila metri quadrati di parco e servizi specifici per le famiglie come le Family Suites, stanze pensate appositamente per chi ha figli, e un enorme parco giochi attrezzato. Da segnalare anche il Resort Valle dell’Erica Thalasso & SPA di Santa Teresa Gallura che, a fronte di costi non proprio accessibili, offre numerosi servizi per le famiglie con bimbi e tutti di altissima qualità, oltre ovviamente ad un contesto di mare cristallino e spiagge immense adatte anche ai più piccoli.

Accortezze per andare al mare con i bambini

I bambini al mare sono un vero spasso. Con la loro gioia riescono a coinvolgere tutti, facendo diventare anche una calda giornata estiva un momento di relax e divertimento unico nel suo genere. Tra un bagno e l’altro però i vostri bambini potrebbero “accusare il colpo” a causa del troppo caldo, rischiando così di passare il resto della giornata senza potersi muovere da sotto l’ombrellone. Cosa fare allora per proteggerli nelle calde giornate estive al mare? Per difendere i vostri piccoli dal troppo sole, dal caldo o semplicemente dalla noia che li assale puntualmente durante l’attesa delle fatidiche “2 ore dopo mangiato” prima di potersi tuffare di nuovo in acqua, ecco alcuni consigli per tutte le mamme in vacanza al mare con bambini.

Mettere la crema solare

Inutile dirlo, la crema solare deve essere sempre messa. Per i più piccoli è consigliabile optare per protezioni molto alte (in genere si parla di +50) e resistenti all’acqua. Tuttavia, per evitare spiacevoli inconvenienti, è sempre consigliato applicarla nuovamente dopo aver fatto il bagno, almeno sulle zone più esposte al sole. Inoltre, per quanto riguarda la prima applicazione, ricordatevi di mettere la crema almeno una mezz’ora prima dell’esposizione al sole, in modo tale che sia completamente assorbita.

Il costume da bagno

Per quanto possa essere fastidioso per molti bambini, è sempre opportuno essere adeguatamente vestiti, anche se si tratta di un costume da bagno. Sulla spiaggia infatti spesso passeggiano animali, per non parlare della cenere delle sigarette e di cose non proprio pulite che non riusciamo a vedere. Per questo è sempre meglio far indossare ai vostri bambini il costume da bagno, cosa che potrebbe evitare delle fastidiose infezioni nate spesso dal contatto tra la sabbia e le parti più delicate (ed intime) del corpo. E’ consigliabile portare con se un cambio oppure un secondo costume in moda proteggere le parti più delicate dei vostri piccoli, utili specialmente dopo il primo bagnnetto, evitandone così la prolungata esposizione all’acqua salata.

Maglietta in spiaggia e scarpette di gomma

Sembra scontato, ma certe volte l’ovvio è la migliore soluzione. Se proprio i vostri bambini non riescono a stare sotto l’ombrellone nelle ore più calde, potete proteggeteli dai raggi del sole con una maglietta che avrete precedentemente bagnato e strizzato. In questo modo rimarranno freschi e la loro temperatura corporea non risentirà del caldo.
Le scarpette di gomma sono un altro must per i vostri piccoli. Queste scarpette, disponibili in ogni taglia e fantasia, possono essere utile nei casi più diversi: da una spiaggia di ciottoli su cui è difficile camminare fino ad un’acqua non proprio cristallina dove è complicato vedere dove si mettono i piedi. I modelli più “coprenti” inoltre sono ottimi anche in caso di sabbia troppo calda. Così i vostri bambini potranno scorrazzare liberamente senza scottarsi.

Si può fare il bagno dopo mangiato?

Evitate di far bagnare i vostri bambini dopo aver mangiato. Sfatiamo subito un mito: le tre ore sono un po’ una leggenda metropolitana, dal momento che ogni cibo ha un tempo di digestione diverso. Cercate di portare dei cibi leggeri e facili da digerire se avete intenzione di passare una giornata in spiaggia: un panino con prosciutto cotto o crudo ed un po’ di frutta è l’ideale. Ai gelati ed al latte è preferibile un ghiacciolo, decisamente più facile da digerire. Inoltre è importante portare molta acqua da bere in modo tale da far rimanere idratati i vostri bambini. In ogni caso i vostri bambini potranno anche bagnarsi dopo un’oretta, magari fin solo alle gambe per rinfrescarsi, evitando così il contatto dell’acqua con lo stomaco.

Niente sole nelle ore più calde

Non esporsi al sole durante le ore più calde dovrebbe essere scontato sia per i più piccoli sia per gli adulti. I raggi del sole infatti, anche se apportano diversi benefici al corpo, possono essere anche molto dannosi. Per questo è meglio proteggere i vostri bambini durante le ore più calde e non farli stare sotto il sole. Se non vi è possibile tornare a casa dall 11 alle 15 del pomeriggio, munitevi di ombrelloni e cappellini e molta crema solare, in modo tale da ridurre al minimo la pericolosità dei raggi solari.

Giocattoli sulla spiaggia

Portate sempre qualche giocattolo con voi, in modo tale da far giocare i vostri bambiniquando non possono stare sotto il sole o quando sono costretti ad aspettare prima di poter fare nuovamente il bagno dopo mangiato. Per tenere impegnati i più piccoli basta poco, anche uno yo-yo andrà benissimo.

Se i vostri bambini sono in età “scolastica” la spiaggia può trasformarsi in una gigantesca lavagna per ripassare ed imparare.

Potrete farli giocare ripassando le tabelline, disegnando figure geometriche e tutto quello che vi passa per la testa. E’ un ottimo modo per impiegare tempo ed inoltre è anche educativo.

Passeggiare sul bagnoasciuga

Far passeggiare sul bagnasciuga i vostri bambini è una delle cose più salutari per loro. La sabbia, leggermente umida, infatti è ottima per permettere al piede di “riposarsi” dalle scarpe che si indossano tutti i giorni ed inoltre aiuta anche l’arco plantare. Inoltre sarà un ottimo modo per far fare un po’ di movimento fisico controllato ai vostri piccoli.

Giocare con le conchiglie

Cercare le conchiglie è sempre stato uno dei passatempi preferiti da chi si annoia in spiaggia. Con i vostri bambini potrebbe diventare una sorta di caccia al tesoro, ed è un ottimo metodo se avete bambini che preferiscono giocare con il tablet o il pc invece che giocare all’aria aperta. In più è a costo zero e può diventare la base per tanti altri piccoli giochi. Chi non ha mai realizzato un mosaico con le conchiglie?

 

Letto dalle mamme