Mamma Sto Bene!
parigi

Cosa fare a Parigi con un bambino piccolo

Programmi una vacanza a Parigi con i bambini e vuoi sapere cosa vedere con un bambino piccolo?

Parigi non è solo la città più romantica del mondo, è anche una bellissima meta a dimensione di bambino con tantissime cose da vedere per tutta la famiglia. Il profumo dei croissant al burro e delle tartallette di mele, la fragranza delle baguette appena sfornate, i colori dei macaron, la crème brûlée e i fiori in ogni angolo della città. Parigi è una città che sa prendere per la gola i piccoli e i grandi viaggiatori, ma che sa anche stupire con i colori e le tante meraviglie che ospita.

I bambini infatti non si potranno certo annoiare nella Ville Lumiere. Scommettiamo che basta dire loro che si parte per Parigi per vederli entusiasti? Parigi è infatti una città che fa parte del loro immaginario da sempre grazie ai grandi classici Disney come Gli Aristogatti. E infatti Parigi è la città del grande divertimento di Disneyland Paris e la città che ospitava il Gobbo di Notre Dame o che ha assistito al e avventure del topino Ratatouille.

Cosa fare a Parigi con i bambini

Disneyland Paris è il parco a tema più famoso d’Europa e qualsiasi bambino sarà felice di andarci almeno una volta nella vita perchè una volta varcata la soglia di Disneyland, si entra in un mondo magico. Ambientazione curata nei minimi dettagli, tutti i personaggi dei cartoni animati Disney che animano le vie del parco coinvolgendo i piccoli e grandi visitatori. Dopo aver attraversato Main Street per arrivare fino al famoso castello della bella addormentata simbolo di tutto il parco divertimenti Disneyland, si accede alle attrazioni suddivise in quattro differenti aree tematiche: Adventureland, Discoveryland, Fantasyland e Fronterliend. Ti consigliamo anche di consultare sul sito il ricchissimo calendario di spettacoli organizzati e tutti i divertenti mezzi di trasporto con cui potrete visitare il parco che completano l’esperienza e la rendono indimenticabile per tutta la famiglia.

Nella lista delle cose da fare a Parigi con i bambini non può certamente mancare una visita alla Torre Eiffel, se il tempo lo permette ti consigliamo di salire in cima perchè salendo sul monumento simbolo della città potrete ammirare un panorama semplicemente meraviglioso. Per salire potete scegliere le scale o utilizzare il comodo ascensore che arriva al 2° piano o al vertice. L’ingresso è gratuito per i bambini fino a 4 anni e ridotto fino a 11 anni. All’entrata della Tour Eiffel vi daranno un piccolo opuscolo sulla mascotte Gus, in onore di Gustave Eiffel per spiegare la storia di questo incredibile monumento di Parigi.

Nel cuore di Parigi, vicino alla Tour Eiffel, si trova il Cinèaqua. Un acquario con più di 10000 specie di pesci e creature marine provenienti da tutto il mondo. Impressionante il tunnel degli squali che fornisce una vista spettacolare sui pericolosi predatori marini.

I famosissimi Jardin des Tuileries sono un parco realizzato nel 1600 è sono anche il parco più antico della città. Si trovano tra il Museo del Louvre e Place de la Concorde, quindi potete programmare una visita al museo e una po’ di relax all’aria aperta. Ricordati che nelle vicinanze si può visitare anche l’Arc du Triomphe. Proprio per questa ragione i Giardini sono una meta strategica per far giocare i bambini, la ruota panoramica offre anche scorci suggestivi sulla città.

Se avete una figlia appassionata di danza classica, una visita all’Opéra Garnier è d’obbligo! Il bellissimo palazzo Garnier della fine dell’800 è un mix di stili tra il neo rinascimentale e il barocco con decorazioni dorate, scalinate in marmo, sontuosi foyer e la sala del teatro dipinta da Chagall. Vi segnaliamo anche lo shop pregiati tutù, scarpette e accessori preziosi per la danza.

Cosa vedere a Parigi con i bambini

Il quartiere di Montmartre è uno dei quartieri più famosi della capitale, qui potrete passeggiare per le stradine pittoresche animate da musicisti e pittori di strada con i bambini facendogli ammirare le casette caratteristiche, i macarons colorati e i cafè colorati. Vi consigliamo di programmare una visita anche di giorno se possibile, per guardare i mulini a vento e le vigne sulla collina. Arrivati in cima si può visitare la Chiesa del Sacre Coeur che domina tutta Parigi dall’alto, mamma e papà potranno bere un caldo bicchiere di vin brulee da uno dei venditori ambulanti davanti alla Chiesa.

I bambini vorranno senza subbio fare una visita al Petit Musèe du Chocolat per scoprire i segreti del cioccolato francese e farsi comprare squisite creazioni dei grandi maitre chocolatier francesi. Se siete amanti del Favoloso Mondo di Amelie, sappiate che qui c’è ancora il Cafè des Deux Moulin, il locale dove la nota attrice dal caschetto alla francese faceva la cameriera. Se volete un attimo di romanticismo con vostro marito, passate al famoso muro dei Ti amo, un’originale e romantica opera artistica, un muro di piastrelle blu ricoperto di ben 313 “ti amo” in tutte le lingue e dialetti del mondo, alle pendici della collina di Montmartre, nello Square Jehan Rictus.

Un’altra tappa legata all’arte e alla storia francese è la bella cattedrale gotica di Notre Dame con i suoi gargoyles in pietra. Potete visitare con i bambini l’interno e ammirare le vetrate colorate, scendere nella cripta archeologica e nei sotterranei. Siamo sicuri che i più piccoli vorranno anche salire sulla torre sud per osservare da vicino i gargoyles, la campana originale (quella del gobbo per intenderci) e ammirare anche il panorama mozzafiato.

Andare a Parigi con tutta la famiglia

Una gita in battello è sempre divertente e farlo proprio a Parigi vi permette di avere una visuale alternativa della città, sarà uno spunto perfetto per tanti disegni una volta tornati a casa! L’offerta di escursioni sul fiume Senna è davvero vasta e avete tante opzioni in base al prezzo, alla durata e all’itinerario che volete seguire. Se vi va potete anche scegliere un giro sul battello con pranzo o cena a bordo.

La città dei bambini è un’area dedicata ai più piccoli nella Città della Scienza e dell’Industria. Uno spazio di quasi 2000 mq e suddiviso in due zone. La prima parte è riservata ai bambini da 2 a 7 anni, ed è composta da varie stazioni che hanno l’obiettivo di stimolare le abilità dei più piccoli. Dalla scoperta del proprio corpo alla manipolazione di oggetti, dall’osservazione di esperimenti scientifici ai giochi di gruppo. Interessante anche l’attenzione rivolta ai genitori che qui possono imparare a giocare e interagire con il proprio figlio in modo educativo. La seconda parte è dedicata ai più grandi (5-12 anni). I laboratori sono pensati per incuriosire i ragazzi ed insegnare attraverso il divertimento.

Nella zona nord della città si trova una vera e propria oasi, un parco di 19 ettari che sorprenderà grandi e piccini. Nel Jardin d’acclimatation si può partecipare a laboratori didattici, visitare il centro ippico o semplicemente giocare nelle zone dedicate ai bambini. Queste ultime prevedono l’ingresso libero e sono dotate di giochi per i piccoli e aree relax con panchine e tavoli per i più grandi. Durante l’estate inoltre si può accedere alla piscina per bambini, correre tra i getti della fontana o divertirsi nel beach garden per portare un po di mare in città.

Ovviamente, last but not least: il Museo del Louvre! Il museo più visitato al mondo può incutere a tutta prima un po’ di timore, soprattutto se state per visitarlo con bambini al seguito. In realtà basta organizzare per bene la visita: acquistate il biglietto salta coda in anticipo, entrate dalla spettacolare Piramide in vetro e munitevi di mappa per pianificare l’itinerario. Proponete ai bambini una vera e propria caccia ai capolavori da non perdere: naturalmente limitate i tempi e coinvolgete i bambini sul mistero della Gioconda o sulle storie di dei ed eroi nelle sale greco-romane.

Letto dalle mamme