Mamma Sto Bene!
passeggino migliore

Guida alla scelta del passeggino migliore

Una delle prime domande che si pone un neogenitore, una volta arrivato il pargolo a casa ma a volte anche prima, è: qual è il passeggino migliore da acquistare? Che sia leggero e si chiuda ad ombrello, più robusto o a doppia seduta, sono tante le accortezze da prendere quando si compra un passeggino. Il consiglio più importante da darvi è, prima di tutto, quello di provarli prima di acquistarli. In linea generale comunque, è giusto porre un occhio di riguardo sulla robustezza di un passeggino, per garantire la sicurezza più alta possibile del vostro bambino. Altra nota di cui tener conto è la possibilità di chiusura del passeggino. Da preferire sono i passeggini pieghevoli, così da poter essere portati anche in auto senza troppi sforzi.

Innanzitutto, bisogna fare una distinzione tra carrozzina e passeggino. La carrozzina, infatti, è una piccola culla portatile; dovrebbe essere abbastanza spaziosa ed è indicata soprattutto per i primi mesi di vita del neonato, mentre il passeggino è adatto anche a bambini più grandi. Oggi, comunque, esistono anche diversi tipi di carrozzina convertibili che diventano passeggini, sostituendo la navicella o il seggiolino.

Quali sono i passeggini più venduti

I passeggini ne sono tanti, sono di tutti i tipi, e sceglierne uno non è per niente facile.

Vediamo adesso, però, quali sono le tipologie di carrozzina e passeggino più comuni e come sceglierle in base alle vostre esigenze.

Carrozzina

Innanzitutto – questo discorso vale anche per i passeggini – dobbiamo porre molta attenzione al materiale di rivestimento dei passeggini. Infatti, è preferibile scegliere un materiale idrorepellente che possa proteggere il bambino dalla pioggia e dal freddo. Bella ed elegante, è giusto sceglierne una che sia spaziosa e confortevole per il neonato. Ma vediamo quali sono i pro e i contro del comprare una carrozzina

I pro:

  • elegante ed inconfondibile nello stile
  • le carrozzine più moderne hanno anche il supporto per auto
  • la maggior parte delle carrozzine di oggi sono pieghevoli

I contro:

  • nonostante siano pieghevoli, le carrozzine sono molto ingombranti
  • le ruote non sono sempre girevoli, quindi spesso non è facile condurle

Passiamo adesso alle varie tipologie di passeggino in circolazione, che hanno una gamma molto più vasta e rispondono davvero a qualsiasi esigenza.

Passeggino a 4 ruote

Anche conosciuto come citycar, è uno dei passeggini più visti in commercio e più utilizzati dai genitori. Un classico che fa parte della tradizione, ma non sono poche le rivisitazioni che hanno reso questo modello sempre più unico nel corso degli anni. Si richiude con facilità ed è perfetto se si vuole passeggiare in città con tranquillità.

I pro:

  • grande agilità nel riuscire a manovrarlo, sale e scende dai marciapiedi con tranquillità
  • ruote ammortizzate
  • presenta accessori come cappottine, ombrellini, vani portaoggetti

I contro:

  • i contro sono pochi: sono compatti quando vengono richiusi, ma leggermente meno manovrabili dei passeggini a tre ruote

Passeggino a 3 ruote

In montagna o al mare, se amate l’agilità e volete il sostegno migliore in assoluto per il vostro bambino, il passeggino a tre ruote è quello che fa al caso vostro. Ha una forma leggermente più aerodinamica ed è adatto anche ai terreni più incidentati, persino sulla neve.

I pro:

  • ruote ammortizzate
  • ruota anteriore piroettante
  • maniglione regolabile
  • sicurezza garantita
  • comodità estrema per voi ed il vostro bambino

I contro:

  • sebbene sia pieghevole, il passeggino a tre ruote occupa comunque molto spazio e potrebbe risultare per questo ingombrante.

Passeggino a due sedute

Detto anche passeggino gemellare, è perfetto se la famiglia si è allargata ed avete due gemellini o due bimbi con poca differenza d’età. Generalmente più ingombranti dei passeggini normali, i passeggini gemellari consentono comunque un livello di libertà maggiore per chi ha più di un bambino e non vuole portare necessariamente con sé due passeggini. Le sedute possono essere in fila indiana oppure affiancate, in base alle vostre preferenze!

I pro:

  • praticità è la parola d’ordine: questi passeggini, nonostante siano ingombranti, risultano molto maneggevoli.
  • schienali regolabili indipendenti

I contro:

  • si tratta dei passeggini più ingombranti in assoluto!
  • sono molto pesanti

Passeggino ultraleggero

Per praticità e leggerezza, questi tipi di passeggini sono davvero imbattibili. Estremamente pratici e maneggevoli, sono comunque abbastanza resistenti e pesano al massimo 7kg.

I pro:

  • peso ridotto al massimo
  • salvaspazio
  • costo accessibile
  • praticità

I contro:

  • rispetto agli altri passeggini, è comunque meno robusto degli altri
  • le ruote sono di solito molto piccole, dunque risultano non adatte a tutti i terreni
  • struttura esile
  • a volte mancano di portaoggetti

Passeggino trio

Infine c’è la scelta più versatile, ossia quella del passeggino trio. Viene fornito generalmente con una grande quantità di accessori, dalla navicella portatile per carrozzina fino all’ovetto per auto ed il sedile classico per il passeggino. A beneficiarne, naturalmente, è prima di tutto il portafogli! Oltre alla versione trio esiste anche la versione duo, che può avere solo due cambi tra i tre proposti.

I pro:

  • si tratta di una soluzione unica per il tuo bambino da zero a tre anni: è di sicuro una delle scelte più pratiche!
  • seduta reversibile, che può essere girata come vogliamo
  • riescono a reggere anche bambini più grandi, infatti la resistenza è molto elevata!
  • sono ben organizzati anche per il trasporto in auto essendo dotati di ovetto

I contro

  • anche qui, purtroppo, il passeggino può risultare comunque molto ingombrante.
  • ha tante qualità positive, ma la leggerezza non è tra queste! Solo la struttura, infatti, può arrivare a pesare anche 10 kg.

Ma passiamo invece alla guida all’uso degli accessori. Spesso infatti, quando acquistiamo un passeggino questo ci viene fornito con un gran numero di accessori, ma non tutti sono necessari. Vediamo quali sono, dunque, gli accessori da prediligere e quelli indispensabili nell’acquisto di un passeggino.

  • bracciolo per far reggere i bimbi: meglio se quello in dotazione è removibile, in quanto con la crescita i bambini non hanno più la necessità di aggrapparsi
  • ombrellino per il sole, da acquistare separatamente se il passeggino non dovesse avere in dotazione la mantellina
  • parapioggia: sono da prediligere i passeggini che li hanno in dotazione in quanto si adattano meglio alla forma del passeggino, ma comunque esistono anche i parapioggia universali.

E che dire della sicurezza dei passeggini? Anche qui è giusto porre più attenzione. Tutti i passeggini, normalmente, hanno le cinture di sicurezza! Di solito le più comuni sono quelle a cinque punti. Inoltre, è giusto che siano rimovibili anche queste per consentire il lavaggio del passeggino e delle cinture stesse, in quanto spesso e volentieri i passeggini si sporcano in quanto i bambini mangiano o salgono con le scarpe sporche.