Mamma Sto Bene!
vacanze pasqua bambini

Vacanze di Pasqua con bambini piccoli: suggerimenti

Non importa se sono le tue prime vacanze di pasqua con bambini o se sei già una mamma abituata a viaggiare con figli, spostarsi con i più piccoli non sempre è semplice. Da cosa mettere in valigia a come distrarli durante il viaggio, ecco tanti utili consigli per le tue vacanze di pasqua con tutta la famiglia.

Organizzare vacanze di pasqua bambini

Le vacanze di Pasqua sono un momento di pausa e relax in cui molti genitori decidono di partire per riprendere fiato dopo i primi duri mesi di lavoro ogni anno. Ma come organizzarsi quando si ha bisogno di partire con i più piccoli? Infatti un viaggio con bambini non è qualcosa da sottovalutare e può facilmente trasformarsi in un incubo se non si prendono tutte le precauzioni del caso.

Viaggiare con tutta la famiglia può essere stancante, ma il segreto per godersi al massimo l’esperienza senza stressarsi esiste ed è tutto in una parola chiave: organizzazione. Essere preparata a tutto e sapere cosa ti aspetta in anticipo sono due delle cose più importanti che puoi fare per far viaggiare senza problemi con tutta la famiglia, ma ci sono molte altre piccole cose che puoi fare per migliorare anche il tuo viaggio.

L’organizzazione di ogni dettaglio infatti ti consente di avere tutto sotto controllo e di poter tirare fuori la cosa giusta al momento giusto. Ti consigliamo quindi di preparare in anticipo una dettagliata lista e di suddividerla in tre differenti paragrafi:

  1. vestiti
  2. igiene e pulizia
  3. giocattoli e intrattenimento

Ricordati poi di fare una lista a parte di cose da portare con te durante il viaggio per evitare che i bambini si annoino e per soddisfare tutte le loro esigenze da cibo e bevande a cose per distrarli mentre siete in macchina o in aereo.

Cosa portare in viaggio con i bambini

Se viaggi con bambini molto piccoli il volume dei tuoi bagagli aumenterà notevolmente. Le famiglie hanno infatti la tendenza a mettere in valigia tutto ciò che i bambini usano a casa. Portare oggetti familiari è sicuramente un modo per mantenere la routine casalinga anche in vacanza e il tuo piccolo avrà tutto quello di cui ha bisogno. L’importante è ricordarsi di non esagerare. Molto probabilmente al termine di una lunga giornata di viaggio sarai stanca e se tuo figlio è ancora piccolo altrettanto probabilmente vorrà venire in braccio: aggiungere altre borse pesanti non è il massimo.

Cerca quindi di portare con te il minimo necessario. Pensa che il semplice viaggiare è un modo di rompere la routine domestica e quindi cercare di preservare tutte le proprie abitudini non funzionerà comunque. Porterà solo frustrazione e stanchezza.

La parte migliore del viaggio è viversi l’esperienza al massimo. Ovunque tu vada, tu e i tuoi bambini vivrete qualcosa di nuovo e sorprendente, un’occasione unica per conoscere e sperimentare luoghi e usanze del posto. Se trovi che ti manca qualcosa di cui hai bisogno, puoi sempre acquistarlo a destinazione. Ovviamente dipende molto dalla destinazione, quindi giudica con consapevolezza le cose di cui hai assoluto bisogno e quelle che potresti trovare in villeggiatura.

Meno cose porti, più è facile fare le valigie e meno peso dovrai trasportare. Inoltre avrai più spazio per i souvenir e i ricordi di viaggio.

Viaggiare con bambini

Presentare ai bambini i vari aspetti del  viaggio in anticipo è particolarmente importante per i piccoli viaggiatori.

Quando i bambini si sentono a disagio o non sanno cosa sta per succedere, allora faranno di tutto per esprimere il loro problema e potrebbero anche renderti il viaggio impossibile. Se spieghi ai tuoi figli ogni passo della vacanza e li aiuti a capire bene dove state andando e quali sono le varie fasi della vacanza, i bambini sapranno cosa aspettarsi e, di conseguenza, saranno più a loro agio con ciò che accade intorno a loro.

Spiegare il viaggio può includere dire loro cosa possono aspettarsi all’aeroporto e come dovrebbero comportarsi sull’aereo, negli hotel o nelle case vacanza e nei tour una volta arrivati a destinazione. Vale la stessa cosa per i viaggi in treno e in macchina. Una volta che i tuoi figli avranno capito cosa sta succedendo, ti faranno meno domande mentre prepari bagagli o ti occupi di check in e check out. Saranno più felici, più a loro agio ed entusiasti di ciò che verrà dopo.

Gli snack non devono mai mancare

I bambini affamati possono trasformare un viaggio divertente di famiglia in un’esperienza terribile in pochi minuti. La fame può infatti fare la differenza tra una famiglia felice e una con bambini irritabili e affamati. Proprio per questo motivo è importante avere sempre a portata di mano spuntini e snack vari per i piccoli. Ricordati che snack non è sinonimo di cibo spazzatura: puoi portare con te infatti anche frutta sbucciata e zuccherata (se aggiungi del succo di limone non diventerà nera), carote, sedano e finocchi, pane con olio e origano, fette di ciambelloni fatti in casa e quello che più vi piace.

Non si sa mai quanto verrà prolungato il tempo che intercorre tra i pasti. In caso di volo in ritardo, traffico inaspettato, treno non puntuale o una visita guidata che dura più di tempo di quanto pensassi avrai qualcosa da far sgranocchiare ai bambini e eviterai lamentele e pianti.

Se tu e la tua famiglia andate in vacanza in località all’estero o dove già sai che si troverà cibo molto diverso da quello che mangiano regolarmente i tuoi figli, prendi precauzioni efficaci. Ad esempio potresti già avvisarli prima della partenza di quello che andrete a mangiare mostrandoti entusiasta e persino provando a preparare a casa qualche piatto della cucina etnica locale per contagiare i tuoi figli con la magia gastronomica della vostra destinazione.

Se una volta sul posto tuo figlio non mangia nulla a causa dei sapori troppo diversi, allora ricordati di portare sempre con te qualcosa che sai già che mangerà volentieri come un panino con prosciutto, dei biscotti al cioccolato o un tramezzino con tonno e pomodoro.

Idee per vacanze di Pasqua con bambini

Dove andare per le vacanze di pasqua con bambini? Le destinazioni sono tantissime e c’è solo l’imbarazzo della scelta. Una cosa importante di cui accertarsi è la presenza di strutture per bambini che prevedano:

  • sconti per famiglie con bambini
  • menù per bambini
  • parco giochi
  • fasciatoio e scada biberon per neonati
  • lettini e culle a disposizione

Le vacanze di Pasqua non sono lunghe come quelle di Natale ma il ponte che si ha a disposizione è sicuramente un’ottima occasione di prendersi una pausa dalla routine di tutti i giorni e vivere dei momenti in relax con tutta la famiglia.

Vacanze di pasqua in montagna con bambini

Se siete amanti delle passeggiate all’aria aperta e dei panorami di montagna, potete approfittare della delle vacanze di pasqua per portare i bambini in fantastiche località montane in Italia o all’estero. La montagna è infatti un mix ideale di aria pulita, relax e autentico contatto con la natura. Le vacanze di pasqua con bambini in montagna sono ideali per grandi e piccini.

L’aria di montagna è più pulita e i bambini che soffrono di asma, allergia o altri tipi di problemi respiratori possono trarre grandissimi benefici dall’altitudine. Non tutti sanno che sopra i 1500 mt la percentuale di umidità nell’aria diminuisce sensibilmente e per questo motivo non ci sono acari. Anche gli allergeni e gli elementi inquinanti sono assenti in montagna e proprio per questo motivo i bambini con difficoltà respiratorie riescono a respirare meglio ad alta quota.

Inoltre l’aria pulita, fresca e priva di umidità è ottima per i bambini in quanto rafforza il loro sistema immunitario.

Vacanze di pasqua con bambini in Trentino

Tra le mete per le vacanze di pasqua con bambini in montagna il Trentino è sicuramente un’ottima scelta. I monti del Trentino hanno meravigliosi paesaggi innevati e attrezzate strutture per sciare e praticare altri sport invernali per grandi e bambini come il pattinaggio sul ghiaccio o attività al chiuso in baite o spa centri benessere.

Infatti in Trentino sono presenti numerosi impianti di risalita, piste sciistiche e strutture di noleggio sci e slittino, tutte in ottime condizioni e dotate di ogni misura di sicurezza su tracciati di tutte le difficoltà per lo sci alpino e lo sci nordico. Inoltre potrete approfittare dei tanti ristoranti e cafè per gustare le specialità enogastronomiche locali con tutta la famiglia.

Le località più interessanti per le vacanze pasquali con bambini sono la Val di Sole, Madonna di Campiglio, Andalo, Molveno, la Val di Fiemme, la Val di Non e tutta la zona Brenta. Venire in Trentino con bambini in vacanza permette di far conoscere a tuo figlio un territorio ricco di tesori artistici, storici e naturali. Trento è sempre stato un importante crocevia di culture, Rovereto ha un meraviglioso museo di arte modera. Inoltre nella zona dei laghi in Trentino, nelle località termali e nei Grandi Parchi come il Parco Nazionale dello Stelvio, il Parco Naturale Adamello Brenta e il Parco di Paneveggio-Pale di San Martino. 

Vacanze di pasqua con bambini sulle Madonie

Le Madonie sono una destinazione perfetta per una vacanza di pasqua con bambini. Di fronte a Cefalù, le colline e i monti delle Madonie offrono un paesaggio indimenticabile con colori che vanno dal blu del mare al verde dei boschi e degli uliveti, dal giallo e l’arancio degli agrumeti al fucsia dei fiori sulle pale dei fichi d’india. Sembrano spunti fantastici per dei bei disegni, vero?

Collesano è il primo paese che si incontra sulle Madonie e dista solo dieci minuti dal mare e dall’altopiano delle Madonie. Qui è possibile visitare i tanti laboratori di maioliche siciliane e assaggiare il miele di cardo. Se sei appassionata di ricamo puoi ammirare per la strada delle anziane ricamatrici all’opera con l’antico metodo del filet di Isnello. Nelle malghe è inoltre possibile assaggiare i formaggi e i salumi locali. Il Parco delle Madonie consente agli appassionati di seguire percorsi divertenti di escursionismo e trekking a cavallo, itinerari da fare in Mountain bike con i bambini o anche le uscite a dorso di asino.

Il Parco Regionale delle Madonie consente ai piccoli visitatori di scoprire una Sicilia diversa dal solito mare, qui sono presenti infatti rilievi più alti dell’isola uno scenario naturalistico mozzafiato. Il Parco è stato dichiarato European Geopark, un’area naturale protetta rarità e aree dall’importante valore educativo grazie alla ricca presenza di animali da osservare nel loro habitat naturale e una flora variegata. In primavera le Madonie vedono sbocciare ben 64 specie diverse di orchidee, alcune in via di estinzione, e oltre 90 specie di farfalle svolazzano tra i boschi fino a Piano Pomo. Ti consigliamo di prenotare un agriturismo locale dove potrete godere appieno dell’accoglienza siciliana e avere allo stesso tempo spazi per far giocare i bambini in mezzo alla natura.

Vacanze di pasqua con bambini in Valle D’Aosta

Spesso la Valle D’Aosta viene associata solo alla rinomata località di Courmayeur, che offre ovviamente tante strutture sciistiche moderne e attrezzate. Se vuoi andare in vacanza con bambini in Valle D’Aosta devi tuttavia sapere che ci sono molte altre località dove godere di natura e patrimoni culturali valdostani per una fantastica vacanza di Pasqua con i più piccoli. Un piccolo gioiellino locale è Torgnon, il paese del sole che si trova in una valle aperta dove anche nei mesi invernali e primaverili c’è molto sole tutto il giorno.  Torgnon è piccolino e ha un vero e proprio centro. A parte una piccola piazza principale e un piccolo comprensorio sciistico indipendente la grande attrattiva locale sono le passeggiate tra i boschi e gli itinerari di trekking e Mountain bike. Sono inoltre presenti ristorantini attrezzati per i bambini dove gustare  tagliere di salumi e formaggi della valle, gnocchi alla valdostana al forno con fontina e crespelle con fontina e prosciutto.

Altra tappa da ricordare in una vacanza di pasqua con bambini in Valle D’Aosta è il Parc Animalier d’Introd Introd poco distante da Aosta sulla strada verso la Val di Rhemes. Il Parc Animalier è ospita tantissimi animali ed è a misura di bambino con tante aree da scoprire e un parco giochi. Tra gli animai è possibile osservare ricci, marmotte, caprioli, stambecchi, camosci, scoiattoli e tassi, cinghiali, civette delle nevi, barbagianni e tante altre specie. Ti consigliamo di iniziare la visita dalla mattina e pranzare in una delle varie aree attrezzate. Dopo la visita al parco potreste andare verso la Val di Rhemes dove ammirare il Lago del Pellaud e visitare il Castello di Introd per far sentire i vostri bambini principi e principesse.

Vacanze di pasqua al mare con bambini

Le vacanze di pasqua al mare sono un’ottima idea, infatti l’aria di mare fa molto bene ai bambini, soprattutto se i tuoi figli tendono spesso ad ammalarsi e prendere raffreddori. Il mare infatti riveste una grandissima importanza per la salute di grandi e piccini, in particolare quando si parla di bambini. I benefici del mare sono tanti e da sempre pediatri (e nonni) consigliano di portare i figli al mare.

L’aria di mare è ricca di sali iodati e migliora la salute dei bronchi e di tutto il corpo umano. Anche il sole è un vero toccasana e, preso con dovute precauzioni, irrobustisce le ossa, aiuta ad assimilare la vitamina D e contrasta tanti disturbi.

Se vuoi partire per la vacanze di pasqua con bambini al mare hai davanti a te tantissime opportunità!

Vacanze di Pasqua con bambini a Siracusa

La Sicilia è una meta ideale per delle vacanze con bambini non solo in estate quando si può usufruire di mare e spiaggia, ma anche per il ponte di Pasqua e in primavera. Siracusa è una città ricca di storia e cultura e nella zona del siracusano sono presenti anche delle bellissime aree naturali. La tua visita a Siracusa deve includere Ortigia, l’isola della città e grande palcoscenico di storia e mare collegata al resto della città tramite Ponte Umbertino.

Puoi iniziare il tuo giro dal Tempio di Apollo, ossia il più antico tempio dorico dell’occidente greco. Da qui prendi via Cavour, una caratteristica stradina stretta ricca di negozietti, ristoranti e pasticcerie dove far gustare ai tuoi piccoli i gelati siciliani, la granita con brioche e i dolcetti di mandorle. Fermatevi ad ammirare la fontana Artemide in piazza Archimede, dove potrai rivivere la storia della ninfa Aretusa in fuga da Alfeo con i tuoi bambini rispolverando un po’ di mitologia greca e romana. Piazza Duomo è interamente pedonale e qui potete fare una pausa ammirando le bellezze artistiche prima di dirigervi verso la Fonte Aretusa.

La fonte Aretusa è una tappa da fare assolutamente con i bambini. Sai che è una sorgente di acqua dolce che sgorga sulle rive del mare? Qui puoi ammirare delle piante selvagge di papiro come quelle egiziane e dei bellissimi esemplari di uccelli acquatici. Procedendo verso largo Aretusa fermati a fare merenda al sacco nel giardino, dove i ficus creano un’atmosfera simile a quella della giungla!

Vacanza di Pasqua con bambini in Liguria

Rocce a picco sul mare, i colori dei fiori di Sanremo, borghi acciottolati e cose abbarbicate sui colli. La Liguria è una regione sorprendente e un’ottima idea per chi vuole passare le vacanze di pasqua con bambini al mare. Qui potrete scoprire con i più piccoli una tra le regioni più belle d’Italia con i suoi tanti parchi naturai, le aree marine protette e i tesori artistici e culturali.

La Riviera Ligure di Ponente offre spiagge sabbiose per giocare e fare pic nic anche in primavera con moltissimi servizi a misura di bambino in località come ad esempio Varazze, Finale Ligure, Pietra Ligure, Loano, Alassio, Andora, Diano Marina, Sanremo, Bordighera.

L’acquario di Genova è il più grande acquario d’Europa e uno dei più belli in tutto il mondo. Per i bambini è un’esperienza bellissima per venire a contatto e conoscere meglio il mondo acquatico. L’Acquario di Genova si trova in un particolare edificio progettato da Renzo Piano nel Porto Antico di Genova (altra tappa per una vacanza di pasqua in Liguria con bambini). Al suo interno vivono migliaia di specie ittiche, inclusi foche, pinguini e delfini. Ti consigliamo inoltre di controllare sul sito web ufficiale la programmazione di spettacoli e laboratori tematici per i bambini, ci sono sempre tantissimi appuntamenti da non perdere!

Non tutto sarà perfetto

Accetta che le cose andranno male. O per lo meno potrebbero andare male. Ricordati che gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo quando si viaggia con i bambini. Forse il tuo bambino dovrà andare in bagno e questo potrebbe farti perdere un autobus. Forse tua figlia lascerà il suo videogioco portatile in un taxi a Valencia e tu non potrai fare niente per ritrovarlo. Forse pianificherai di andare a mangiare in un fantastico ristorante per bambini ma poi arriverai e lo troverai chiuso per lavori di ristrutturazione.

Non c’è davvero niente che tu possa fare per evitare queste situazioni. Prima accetti l’inevitabile, meno stress ti sentirai addosso quando succede.

Ricorda, viaggiare con i bambini è un’avventura. Anche se dovrai superare alcune difficoltà, l’esperienza che regalerai ai tuoi figli è insostituibile.

Letto dalle mamme