Mamma Sto Bene!

Smagliature in gravidanza, come prevenirle e curarle

Quando compaiono le smagliature in gravidanza? Come si possono prevenire? Quali sono i rimedi più efficaci per eliminarle pre e post-gravidanza? Scoprite insieme a noi tutto quello che c’è da sapere sui rimedi antismagliature in gravidanza per vivere al meglio con voi stesse e col vostro corpo un momento tanto importante come l’attesa di un figlio.

Le smagliature in gravidanza intanto non è detto che ti vengano. Però, dal momento che compaiono a una percentuale altissima di mamme (a seconda delle fonti si varia dal 70 al 90%) potrebbero toccare anche a te.

e smagliature conosciute anche come striae atrophicae o striae distense sono una manifestazione molto frequente caratterizzata da atrofia, riduzione di spessore della cute. Le smagliature si presentano come bande lineari singole o multiple, ben delimitate, parallele tra loro, separate da tratti di cute sana.

Le smagliature in gravidanza

Le smagliature in gravidanza sono un problema ben noto. Siete preoccupate di scoprire quando compaiono, come prevenirle e quali sono i migliori rimedi antismagliature? Per prima cosa, tirate un bel respiro e considerate che a soffrirne è il 90% delle donne in gravidanza: non siete le sole!

Si tratta infatti di un disturbo comunissimo, dovuto al cambio di peso e agli sbalzi ormonali. La pelle, con il progressivo aumento del pancione, subisce una tensione che mette a dura prova l’elasticità dei suoi tessuti. Le smagliature in gravidanza non sono che la conseguente cicatrizzazione di questa infiammazione del derma, lo strato più profondo della pelle. In un primo momento assumono il colore rosso, per diventare bianco a uno stadio successivo. Le zone più a rischio sono quindi quelle che subiscono un aumento di peso maggiore: la pancia e il seno.

Se da una parte conta anche la predisposizione genetica nella formazione di smagliature in gravidanza, ha sicuramente un ruolo decisivo il fattore ormonale: da questo punto di vista, le donne giovani sono maggiormente a rischio per via di un’attività ormonale più intensa.

Le smagliature in gravidanza compaiono generalmente tra il sesto e l’ottavo mese, quando il tessuto elastico della pelle è maggiormente teso. Le variazioni ormonali, inoltre, agiscono direttamente sulla formazione della smagliature provocando una sovrapproduzione di sostanze, quali la relaxina, che alterano il tono del tessuto.

Se ci pensi è normale, la pelle del pancione è sottoposta a uno stress repentino molto intenso. Al nono mese di gravidanza le smagliature hanno quindi maggiore probabilità di comparire, vista la tensione a cui è sottoposta la tua pelle. Ricordati di mantenerla sempre idratata e tonica, ne ha un bisogno terribile!

Come prevenire le smagliature in gravidanza?

Prevenire le smagliature in gravidanza è meglio che curarle, questo è certo. Difficilmente delle smagliature bianche, ormai a uno stadio avanzato, potranno essere cancellate del tutto. Sarà quindi necessario seguire alcuni accorgimenti per prevenire il più possibile la loro formazione.

Prima di tutto, attenzione alla dieta in gravidanza! Cercate di non prendere troppi chili in più del necessario, per evitare di forzare maggiormente i tessuti della pelle, mettendone a dura prova l’elasticità. Abbondate in verdura, legumi, frutta secca, pesce e oli vegetali che aiutano la rigenerazione della pelle, evitando i piatti troppo salati.

Sarà importante, inoltre, seguire un buon programma di allenamento: l’attività fisica vi aiuterà a mantenere la pelle tesa e in forma. Basta una mezz’ora di passeggiata al giorno, dell’acquagym o del sano yoga! Evitate di indossare vestiti troppo aderenti per facilitare la circolazione e quindi il ricambio cellulare. Bene alle guaine per il pancione e, in generale, ai tessuti elastici che sostengono senza schiacciare. Importantissimo per evitare le smagliature in gravidanza è combattere la ritenzione idrica, bevendo molto e molto spesso e concedendosi massaggi drenanti. Non dimenticatevi poi di idratare sempre la pelle con le creme adatte.

Creme antismagliature e oli vegetali, come quello di mandorle o di karité, sono altrettanto fondamentali per garantire il mantenimento dell’elasticità della pelle ed evitare il formarsi di smagliature. Ricordate di applicarle quotidianamente sin dai primi mesi di gravidanza, in modo tale da prevenire l’insorgere del problema. Sono molti i marchi che producono ottime creme per smagliature.

Rimedi alle smagliature pre e post-gravidanza

Se ormai le smagliature si sono formate e non avete fatto in tempo a prevenirle, in post-gravidanza potete ricorrere ad alcuni trattamenti di medicina estetica come il laser, che va ad agire direttamente al livello del derma, o i peeling chimici, che producono un’abrasione cutanea capace di riattivare il metabolismo delle cellule.

Un altro sistema è quello della carbossiterapia, che consiste nell’iniettare anidride carbonica nel derma per migliorare l’ossigenazione e il ricambio cellulare. Certo, nessuno di questi sistemi garantisce il massimo del risultato. A volte è meglio tenersi una smagliatura in più in ricordo di un momento tanto importante e bello.

Le smagliature in gravidanza principalmente vengono per lo sbalzo di peso improvviso e il bombardamento ormonale al quale siamo sottoposte noi mamme. L’aumento di peso puoi tenerlo sotto controllo insieme alla tua ginecologa, sugli ormoni puoi farci poco. Così come puoi farci poco se hai una predisposizione genetica (mamma o nonna con le smagliature) che potrebbe essersi anche evidenziata in pubertà.

Muoversi, idratarsi e mangiare cibi sani e ricchi di vitamine e antiossidanti, ma anche uso di prodotti naturali e cosmetici. Un buon modo per evitare che la pelle subisca uno stress eccessivo è quello di fare sport, o comunque ridurre la sedentarietà e fare attenzione alla quantità di calorie ingerite per evitare di accumulare troppi chili in eccesso.